Coronavirus: approvato il Decreto scuola, se non si torna in aula tutti ammessi alla classe successiva

Scuola 1' di lettura Ancona 06/04/2020 - Via libera del Consiglio dei Ministri al Decreto Legge sulla Scuola, che definisce le misure per la conclusione dell'anno in emergenza coronavirus.

Due le ipotesi previste per gli esami di maturità: se non si dovesse tornare a scuola, esame solo orale e tutti ammessi alla classe successiva. Gli studenti sarebbero quindi valutati in base alle prove sostenute nel primo quadrimestre e in quelle a distanza. Al contrario se gli studenti dovessero riuscire a rientare in classe entro il 18 maggio per la maturità ci sarà una prova scritta, con il tema di italiano, uguale per tutti gli studenti e una seconda prova scritta stabilita dalla commissione interna (con un presidente esterno). A seguire i maturandi dovranno poi sostenere l'orale.

Per l'esame di terza media, se i ragazzi non tornassero a scuola, prevista una sola prova orale previa preparazione di un elaborato per ogni studente. Con il ritorno a scuola "è prevista l'eliminazione di una o più prove rimodulando le modalità di attribuzione del voto finale", si legge sulla bozza, dovrebbe essere quindi reso più "facile" l'esame. L'esame resterà comunque "serio", ci ha tenuto a chiarire la ministra Azzolina.






Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2020 alle 18:30 sul giornale del 07 aprile 2020 - 1093 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi0t





logoEV