contatore accessi free

Cus Ancona, il presidente Francescangeli fa chiarezza sulle quote: ''Saremo con le famiglie''

1' di lettura Ancona 16/04/2020 - Il presidente del Cus Ancona Francescangeli ha voluto fare chiarezza sulle quote pagate dalle famiglie per la stagione prematuramente finita a febbraio a causa dell'epidemia di Covid-19

"Torneranno i nostri piccoli a fare lo sport che tanto amano? Certo che lo faranno, non ora, ma speriamo presto...il prima possibile...non appena ci saranno le condizioni di assoluta sicurezza per la salute di tutti. Nel frattempo devo alcuni chiarimenti. La stagione - spiega Francescangeli - è finita il 29 febbraio e non riprenderà sicuramente prima delle vacanze estive, o per lo meno non riprenderà la nostra. Le problematiche economiche valgono per tutti. Per i genitori, ma anche per le Associazioni, non lo dimentichiamo questo.

A tal fine posso dichiarare che le quote pagate per periodi di attività sportiva non goduta (Marzo-Aprile-Maggio ed anche oltre per alcune delle nostre discipline), costituiranno un bonus/voucher da utilizzare per la prossima stagione sportiva quando essa avrà inizio. Aggiungo che a coloro i quali non intenderanno far proseguire ai propri figli l'attività con il CUS Ancona, sarà rimborsata la medesima somma se già versata.

Ovviamente anche del rimborso così come per il voucher sarà possibile beneficiare solo dopo la ripresa delle attività. Vi assicuro che ciò non era affatto scontato. Sia chi continuerà con noi, sia chi preferirà andare altrove, sarà economicamente accontentato in un modo o nell'altro. Dateci il tempo di riprendere il cammino garantendovi personalmente che nessuna famiglia ci rimetterà economicamente".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2020 alle 16:53 sul giornale del 17 aprile 2020 - 216 letture

In questo articolo si parla di sport, Cus Ancona, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjLt





logoEV
logoEV