Regionali 2020, Franco Federici (IV) incontra la ministra Bonetti: "Sostegno alla genitorialità investimento per il futuro”

3' di lettura Ancona 13/09/2020 - "In Italia, ancora oggi, le donne sono meno presenti nelle istituzioni, meno pagate sul posto di lavoro e spesso costrette a scegliere tra maternità e carriera. Dal Recovery Fund arriveranno risorse per dare sostegno al lavoro femminile".

A dirlo, venerdì 11 settembre, è la Ministra delle Pari opportunità e della Famiglia Elena Bonetti, di Italia Viva, in visita ad Ancona al Centro Papa Giovanni XXIII per l’incontro del Forum Associazioni Familiari Marche e a sostegno del candidato presidente Maurizio Mangialardi alle prossime elezioni regionali. All’ evento, al quale ho partecipato come candidato alle prossime elezioni regionali, insieme agli altri due candidati per la provincia di Ancona Fabiola e Maurizio, ho potuto toccare con mano ed apprezzare i contenuti del Family Act e la grande competenza, unita a passione e determinazione, della Ministra Bonetti.

La ministra ha spiegato che il Family Act, misura voluta per sostenere l'occupazione femminile, la maternità e i giovani, si compone di cinque punti fondamentali: "Un assegno unico e universale per ogni nuovo nato dai 7 mesi di gravidanza fino ai 21 anni, sostegno all'educazione con fondi per gli asili nido e defiscalizzazione dell'università, riforma dei congedi familiari in modo da coinvolgere maggiormente i padri nella cura della famiglia e sostegno ai giovani per trovare una loro autonomia di vita".

E’ stato un incontro ricco di contenuti - dichiara Franco Federici - la famiglia è finalmente al centro dell’attenzione politica del governo grazie a Italia Viva; come avvocato membro dell’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia e dei minori mi sono sempre occupato di problematiche legate ai minori e alla famiglia e conosco le criticità nell’ambito di separazioni, divorzi, tutela dei minori soprattutto per quelle famiglie monoreddito che si trovano in situazioni di fragilità economica e socio-culturale.

La differenza con la politica precedente risiede nel carattere “dell’universalità e della stabilità delle cinque direttrici su cui viaggia il Family Act”, afferma il ministro Bonetti, che sottolinea come “le politiche demografiche che funzionano sono quelle che predispongono una somma mensile sicura, non una tantum. Ecco perché abbiamo stanziato 15 miliardi da investire nell’assegno universale, sostegno all’educazione, incentivo al lavoro femminile, congedi parentali e sostegni alle giovani coppie”.

Insomma, viene rivalutato il concetto di nucleo familiare: “Non più somma di individui, bensì soggetto capace di contribuire alla dimensione sociale del nostro Paese”. La Ministra ha anche dichiarato di voler avanzare proposte per assegnare fondi ai caregiver familiari e di voler incentivare la rete dei servizi socio-educativi e socio-sanitari nella cura dei disabili. Questa misura economica non mira solo all’assistenza sociale o al contrasto alla povertà, ma attiva una progettualità negli investimenti di carattere economico e nelle scelte di vita a sostegno dei figli. Questa è la politica che guarda ai bisogni del Paese! Scegliere di sostenere la famiglia significa puntare sul futuro!


da Avv. Franco Federici

candidato al consiglio regionale Italia Viva







Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 13-09-2020 alle 01:24 sul giornale del 14 settembre 2020 - 1257 letture

In questo articolo si parla di politica, franco federici, spazio elettorale autogestito, italia viva, elezioni regionali marche 2020, Ministro Bonetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvQu





logoEV