contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Prenotazioni cancellate, 8 specializzandi riammessi alle vaccinazioni. Italia Viva: "Uno schiaffo morale"

1' di lettura
328

ospedali riuniti

Italia viva Ancona esprime la sua vicinanza a tutti i medici specializzandi dell’ospedale di Torrette che si sono visti cancellare la loro prenotazione per il vaccino anti-Covid. Otto di loro sono stati riammessi perché servono per accelerare le procedure di somministrazione dei vaccini

I medici specializzandi sarebbero stati cancellati poiché non sono considerati, nell’inquadramento normativo attuale, lavoratori dipendenti ma semplici studenti. Di fatto il loro lavoro è fondamentale per la sussistenza degli ospedali. Fermo restando che in molte regioni italiane sono stati comunque vaccinati di pari passo con il resto del personale ospedaliero, questa vicenda sottolinea per l’ennesima volta la necessità di una riforma profonda dell’accesso alla specializzazione medica (che taglia fuori ogni anno circa 10mila medici di cui il servizio sanitario nazionale ha disperatamente bisogno) e dell’inquadramento dei medici specializzandi.

Come spesso accade in Italia, a prescindere dalla categoria, se si è giovani non vengono mai riconosciuti appieno i propri diritti e non viene mai rispettata la propria professionalità, ma qui siamo andati ben oltre: si impedisce a dei medici che lavorano in prima linea e spesso senza i DPI adeguati di avere il vaccino contro il Covid mentre tutto il resto dei lavoratori ospedalieri lo ha.

La richiesta odierna di vaccinarne solo 8 per poterli poi mandare a fare vaccini gratis sembra un ulteriore schiaffo morale e per questo ci stringiamo intorno a tutti gli specializzandi chiedendo che vengano vaccinati con la stessa priorità dei loro colleghi ospedalieri.



ospedali riuniti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2021 alle 17:16 sul giornale del 07 gennaio 2021 - 328 letture