contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

Calcio a 5: Cus Ancona verso il derby con l'Ascoli

2' di lettura
133

Nove vittorie, un pareggio e una sconfitta quanta basta per avere 28 punti in classifica e guidare almeno per il momento questo campionato nazionale di serie B girone D.

È questo il cammino del Cus Ancona in una stagione piuttosto anomala dove tutto si deve fare tranne che guardare la classifica quanto mai incompleta a causa delle tante gare da recuperare. Come detto in testa c’è il Cus Ancona 28 punti 11 gare giocate. A quota 20 il Recanati che di partite ne ha disputate 10, terzo posto per l’Ascoli con 18 punti e 9 gare all’attivo a seguire il Cesena 15 punti 8 gare con la zona playoff che almeno per il momento vede il Potenza Picena al quinto posto con 14 punti e 9 gare all’attivo. Una classifica che ovviamente è destinata a rivoltarsi come un calzino man mano che le partite verranno recuperate. Classifica provvisoria cosi come il calendario almeno per quello che riguarda il Cus Ancona che dovrà affrontare sia in casa che in trasferta Recanati, Cesena e Ternana.

Girone di andata che con i vari recuperi è destinato ad accavallarsi con quello di ritorno con la formazione del duo Battistini Riste chiamata ad affrontare in casa dà qui al termine della stagione Ascoli, Potenza Picena, Montesicuro Tre Colli,Faenza e Cagli in trasferta EtaBeta Fano e Russi oltre alle gare di Terni Cesena e Recanati sia andata che ritorno. In poche parole su 13 gare 8 si giocheranno al Palacus di Posatora le restanti 5 in trasferta. A proposito di gare, dopo la sesta vittoria consecutiva ottenuta sul campo del Faenza, il Cus Ancona domani pomeriggio in casa affronterà l’Ascoli in un derby che promette scintille. Entrambe le formazioni si presentano a questa sfida di campionato sulle ali dell’entusiasmo basti pensare che il Cus viene da 6 vittorie consecutive mentre l’Ascoli da 4 successi di fila. Una sfida di alta classifica che purtroppo si giocherà a porte chiuse a causa delle restrizioni legate al diffondersi del Covid 19.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2021 alle 16:48 sul giornale del 30 gennaio 2021 - 133 letture