Falconara: la mozione sull’adeguamento delle centraline fisse della qualità dell’aria bocciata dalla maggioranza

stazione di monitoraggio della qualità dell'aria dell'Arpam, centralina Arpam 2' di lettura 09/04/2021 - La mozione sull’adeguamento delle centraline fisse della qualità dell’aria è stata bocciata dalla maggioranza del Consiglio comunale, dal nostro punto di osservazione inspiegabilmente, perché per la situazione epidemiologica di Falconara mai ci saremmo aspettati che una qualunque forza politica avesse scelto di non ricercare una verità oggettiva nel tentativo di capire l'origine degli eccessi di alcune patologie oncologiche, degli aborti spontanei e delle malattie congenite emersi presenti nel nostro territorio.

Il 30 marzo c.a. si è svolta una seduta del Consiglio comunale di Falconara M., fra altri punti era in discussione una mozione proposta dal Consigliere Loris Calcina, la quale conteneva richieste volte ad adeguare con stessi analizzatori le tre centraline fisse di rilevazione della qualità dell’aria già presenti, che misurano le ricadute di inquinanti in zone diverse della città, prevedendone una ulteriore fissa a Castelferretti che monitori ventiquattro ore su ventiquattro almeno ammoniaca, idrocarburi policiclici aromatici e idrogeno solforato.

Vogliamo ringraziare il Consigliere Loris Calcina per questo suo intervento effettuato nella sede istituzionale a noi cittadini più prossima. Vogliamo ringraziare le forze politiche di minoranza, tutte, che hanno colto e sostenuto lo spirito che animava tale richiesta. Stiamo invitando la cittadinanza ad ascoltare l’intervento e ad andare poi anche sul sito del Comune per ascoltare tutti gli altri interventi registrati, per poter esprimere poi liberamente il proprio pensiero.

La mozione è stata bocciata dalla maggioranza, dal nostro punto di osservazione inspiegabilmente, perché per la situazione epidemiologica di Falconara mai ci saremmo aspettati che una qualunque forza politica avesse scelto di non ricercare una verità oggettiva nel tentativo di capire l'origine degli eccessi di alcune patologie oncologiche, aborti spontanei e malattie congenite emersi presenti nel nostro territorio. Si trattava di avanzare semplicemente delle richieste alla Regione Marche, affinché investisse maggiori risorse su Falconara seguendo il principio di massima precauzione nella difesa dell'ambiente e della salute.


Da Comitato Mal’aria - Falconara Marittima





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2021 alle 17:10 sul giornale del 10 aprile 2021 - 146 letture

In questo articolo si parla di politica, arpam, ozono, qualità dell'aria, stazione di monitoraggio, centralina arpam, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWIM





logoEV