Falconara, Lega: "Signorini cancella via Donaggio per pagare una cambiale elettorale"

2' di lettura Ancona 09/05/2021 - La storia cittadina non si piega alla convenienza politica del momento: Se davvero la ritiene una motivazione valida, cancelli anche al via intitolata al colonialista e razzista Cristoforo Colombo

“Come può rappresentare Falconara e la sua identità una sindaca che non si vergogna di gettare alle ortiche un pezzo di storia cittadina da premio Nobel solo per pagare una cambiale elettorale? Da insegnante e preside chi meglio di lei dovrebbe sapere che la Storia è un mosaico fatto di mille sfaccettature? Vuole davvero insegnare ai ragazzi di Falconara che rappresentare le istituzioni equivale a scegliere quali lati della storia piegare alla convenienza politica del momento? Vuole cancellare la via intitolata ad Arturo Donaggio, scienziato e docente universitario candidato al Nobel nel 1924 per le sue importantissime ricerche nel campo delle neuroscienze, colpevole di aver firmato negli anni ‘30 il Manifesto della Razza? Se davvero la ritiene una motivazione valida, cancelli anche al via intitolata al colonialista e razzista Cristoforo Colombo come sta facendo in America la sinistra teorica del pensiero unico a lei paga pegno”.

La Lega Falconara argomenta così il netto dissenso al cambio di denominazione della via intitolata allo scienziato Arturo Donaggio, nato a Falconara nel 1868. L’attuale amministrazione, in nome del politically correct, vuole ignorare oggi i meriti scientifici che, giustamente, le giunte di sinistra cittadine gli avevano riconosciuto con la toponomastica. Questo assurdo revisionismo storico graverà anche finanziariamente sui falconaresi visto che la Signorini parla di finanziare con fondi pubblici tutte le spese dei cittadini per il cambio dei dati sui documenti.

“La Storia non la si giudica con il metro dell’attualità: è tale perché inquadra i contesti culturali e politici che hanno determinato l’evoluzione del pensiero e della società, – conclude il direttivo leghista falconarese – La sindaca Signorini invece ha una idea singolare della Storia, così come della gestione finanziaria della città Non è vero che non ci saranno costi per i residenti di via Donaggio: semplicemente Signorini intende far “partecipare alle spese” tutta Falconara visto che i quattrini nelle casse del comune sono quelli che ci mettono i cittadini pagando tasse, tributi, multe e quant’altro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2021 alle 12:05 sul giornale del 10 maggio 2021 - 205 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2lh





logoEV