Atletica: Polini da primato al meeting di Ancona

4' di lettura Ancona 11/05/2021 - Prosegue il bel momento per i giovani atleti delle Marche, con tanti risultati interessanti ad Ancona nel primo meeting di maggio valido per i campionati di società.

A prendersi la copertina è Ludovica Polini che migliora il record regionale under 20 nel salto con l’asta, per la seconda volta in questa stagione. La 18enne della Sport Atletica Fermo supera la misura di 3.80 alla seconda prova, dopo un percorso netto alle precedenti quote. Non si fermano i progressi della ragazza di Monte Urano, cinque centimetri più in alto rispetto al 3.75 ottenuto a Fermo un mese fa, sulla pedana di casa. Poi l’atleta cresciuta sotto la guida tecnica Matteo Corrina e Giorgio Berdini si cimenta in tre tentativi senza successo al 3.85 che le avrebbe dato il primato marchigiano assoluto, stabilito nel 2014 da Nadia Caporaletti con 3.82.

Esordio all’aperto sui 400 metri del campione italiano under 23 Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona) che dopo i test di inizio stagione su distanze più brevi riparte da 48”42 sul giro di pista. Alle sue spalle notevole il 48”80 di Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata), record italiano paralimpico della categoria T20, e si migliora anche lo junior Alexandr Muzi (Sef Stamura Ancona) con 49”97. Sempre nella velocità, ma nei 200 metri, ribadisce la sua condizione di forma lo sprinter Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo) che avvicina il record personale con 21”61, mancandolo di soli due centesimi, davanti al compagno di club Alessio Mariano (22”30).

Il giavellottista Simone Comini (Asa Ascoli Piceno) spedisce l’attrezzo a 67.33 e nella stessa gara 53.77 per l’altro ascolano Francesco Mancini, non ancora 18enne. Brilla nel triplo Nicola Sanna, che riesce a eguagliare il personale di 14.87 (+1.7). In questa stagione il 17enne della Sef Stamura Ancona è già salito sul podio tricolore con il terzo posto nella rassegna nazionale juniores indoor, al debutto nella nuova categoria. Dai salti arriva quindi il 6.84 ventoso (+2.7) nel lungo di Valerio De Angelis (Ascoli Piceno), con lo junior Edoardo Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) a 6.70. Nell’asta il bronzo tricolore under 20 al coperto Matteo Masciangelo (Sport Atl. Fermo) pareggia il personale outdoor di 4.50.

Per le gare femminili, nei 100 ostacoli la 17enne sangiorgese Martina Cuccù (Team Atl. Marche) corre in 14”41 (+1.7) mentre l’osimana Angelica Ghergo (Tam) si impone sui 400 con 57”19 e nei 100 metri rientra Melissa Mogliani Tartabini (Grottini Team Recanati) vincendo in 12”37. Ritorno in pedana della filottranese Benedetta Trillini (Tam) nell’alto con 1.69, stessa misura dell’allieva Laura Giannelli (Asa Ascoli Piceno) che aggiunge un centimetro al personale. Nei 400 ostacoli 1’02”46 della sambenedettese Emma Silvestri (Studentesca Rieti), poi Greta Luchetti (1’06”90) e Alice Frontalini (1’09”63), entrambe della Tam. Ancora protagonista nei lanci Sofia Coppari (Atl. Fabriano), tra disco (41.45) e peso (12.24). Non mancano i risultati di rilievo nel mezzofondo: sugli 800 metri l’allieva fanese Virginia Bancolini (Sef Stamura Ancona) scende a 2’17”76 e nei 1500 si migliora Micaela Melatini (Atl. Avis Macerata) che in 4’53”98 precede Eva Luna Falcioni (Stamura, 4’56”99).

Al maschile doppietta dello junior Tommaso Ajello (Sef Stamura Ancona): personal best di 1’57”54 negli 800 metri e anche 4’07”06 nei 1500 davanti agli altri stamurini Alessio Monti (4’09”74) e Filippo Sanna, allievo che si porta a 4’09”91. La gara più lunga, quella dei 5000, vede l’affermazione di Azzurra Ilari (Atl. Amatori Osimo, 18’16”47) e tra i vari risultati il 18’53”74 della junior Margherita Forconi (Atl. Avis Macerata). Nella marcia quasi affiancate sui 5000 metri le due ventenni del Cus Macerata: Giulia Miconi (25’19”99) e Anastasia Giulioni (25’20”10), seguite dalle under 20 Francesca Cinella (Atl. Avis Macerata, 26’28”47) e Stella Rinaldi (Tam, 26’41”87), invece al maschile Alessandro Tanoni (Cus Macerata, 48’48”99) prevale nei confronti di Mattia Grilli (Atl. Civitanova, 49’08”23).

Nell’asta da sottolineare anche il personale outdoor a 3.10 delle allieve Rachele Tittarelli (Atl. Avis Macerata) e Claudia Boccaccini (Tam), nel giavellotto 38.05 per Gaia Ruggeri (Atl. Fabriano) e nel lungo 5.25 con troppo vento a favore delle allieve Ambra Compagnucci (Atl. Avis Macerata) ed Eleonora Fazi (Sport Atl. Fermo). Di nuovo in azione Carlo Catini (Sport Atl. Fermo) nel peso con 13.29 per avere la meglio sullo junior Francesco Piccinini (Sef Stamura Ancona, 12.21). La Tam si aggiudica l’alto con lo junior filottranese Lorenzo Falappa (1.88), i 400 ostacoli con l’allievo osimano Filippo Iurini (57”51) e il triplo con la sangiorgese Silvia Del Moro per un centimetro su Allegra Albertini (Asa Ascoli Piceno), 11.29 contro 11.28. Per la Sport Atletica Fermo, vittorie nei 200 metri di Klaudia Brillarelli in 26”44 e della martellista Barbara Wrobel (38.78) davanti alla junior Vesna Braconi (Atl. Fabriano, 38.72). Nella manifestazione, valida anche come prova regionale dei Societari paralimpici, cade inoltre il record italiano T20 sui 5000 per merito di Fabrizio Vallone (Anthropos Civitanova, 15’28”39).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2021 alle 12:40 sul giornale del 12 maggio 2021 - 129 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2Ex





logoEV
logoEV
logoEV