Maltratta e perseguita la moglie, scatta l'allontamento da casa per un 60enne

Squadra mobile - polizia 1' di lettura Ancona 04/06/2021 - Allontanamento dall’abitazione familiare e divieto di avvicinamento: è la misura cautelare disposta dal gip del tribunale di Ancona nei confronti di un anconetano di 60 anni accusato di aver maltrattato e perseguitato per anni moglie e figli.

I poliziotti della Squadra mobile di Ancona hanno applicato la misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione familiare e del divieto di avvicinamento alle persone nei confronti di 60enne anconetano, accusato di maltrattamenti e aggressioni verbali e talvolta fisiche nei confronti della moglie e dei figli. Il provvedimento è stato disposto dal gip del tribunale di Ancona che ha accolto la richiesta avanzata dalla procura in seguito all’attività investigativa condotta dagli agenti della Questura.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la situazione andava avanti da anni, tanto che la donna aveva chiesto la separazione dal marito. Durante la separazione l'uomo aveva preso ad inseguire la moglie ovunque per insultarla e le inviava lettere contenenti oscenità e minacce. Una volta ripresa la convivenza sono ripresi i maltrattamenti in famiglia: in una occasione, l'uomo ha colpito e ferito la moglie con calci, spinte e strattonamenti, arrivando persino a tagliare i cavi della linea telefonica. Per questo, al termine delle indagini, l'uomo è stato allontanato dalla casa familiare.






Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2021 alle 16:10 sul giornale del 05 giugno 2021 - 168 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, marco vitaloni, maltrattamenti in famiglia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b5R3





logoEV