Autorità portuale, Mangialardi scrive al ministro Giovannini: “Subito un nome autorevole per non perdere il treno della ripresa"

1' di lettura Ancona 23/06/2021 - “Mentre il presidente Acquaroli, dopo aver largamente contribuito a paralizzare l’Authority assecondando gli opachi giochi politici romani del suo partito con la difesa a spada tratta della candidatura di Matteo Africano, non sa far altro che dirsi perplesso, questa mattina ho formalmente scritto al ministro Enrico Giovannini per chiedere un suo intervento volto a sanare il vuoto dirigenziale venutosi a creare dopo la scadenza del mandato di Giampieri”.

A comunicarlo è il capogruppo regionale del Partito Democratico Maurizio Mangialardi. “In questo momento – spiega il capogruppo dem – i lamenti del presidente Acquaroli e il suo pilatesco scaricarsi di ogni responsabilità, servono solo a perdere ulteriore tempo. È assolutamente necessario, invece, che soprattutto in un frangente così delicato, dettato dalla necessità di agganciare il treno della ripresa post Covid e di intercettare le risorse che giungeranno dal Recovery fund, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale abbia una guida salda e autorevole.

Auspico che il ministro Giovannini prenda in mano la situazione per individuare una nuova figura, questa volta davvero competente e consapevole dei bisogni del territorio che, come chiedono peraltro imprese e organizzazioni sindacali, permetta all’Authority di tornare a rappresentare il perno del tessuto produttivo del porto di Ancona e dello sviluppo della rete dei porti marchigiani”.


da Maurizio Mangialardi
capogruppo regionale PD





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2021 alle 12:46 sul giornale del 24 giugno 2021 - 158 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8lX





logoEV
logoEV