I sindacati: "Si apra subito un dibattito cittadino sulla sanità falconarese"

medico 1' di lettura Ancona 22/07/2021 - Denunciamo da mesi il progressivo deterioramento dei servizi sanitari cittadini.

Carenze di personale e deterioramento delle strutture sanitarie hanno oramai raggiunto punti di insostenibilità: - il consultorio comunale con gravi carenze di personale ( addirittura senza un ginecologa dedicata dall’estate scorsa) - la radiologia chiusa da 18 mesi - le gravi carenze di personale amministrativo negli uffici cup-cassa e anagrafe sanitaria - la carenza gravissima di medici di medicina generale (i medici di famiglia), e la mancata sostituzione di alcuni medici specialisti - la mancanza di personale nel servizio di medicina legale Nel momento in cui la sanità territoriale viene magnificata in ogni documento o convegno, la dura realtà ci riporta invece questi drammatici esempi!

È ora che questi problemi vengano affrontati tutti insieme, con un consiglio comunale dedicato, alla presenza dei vertici dell’Asur e della Regione, con la presenza dell’Ambito Sociale e delle forze sociali della città, che permetta di capire quale disegno e quale prospettive ci sono per la sanità di questo territorio che raccoglie nella sola Falconara oltre 25mila abitanti. È un momento importante, siamo alle soglie di molti atti programmatori in campo sanitario e sociosanitario: la revisione del piano socio-sanitario della Regione Marche, la predisposizione del nuovo piano sociale di ambito, le definizione degli interventi sulla sanità territoriale legati al PNRR. È il momento di parlare della nostra sanità pubblica. Se non ora quando?




Cgil Cisl Uil


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2021 alle 15:02 sul giornale del 23 luglio 2021 - 180 letture

In questo articolo si parla di attualità, medico, falconara marittima, cgil cisl uil, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbAj





logoEV
logoEV