Asili nidi comunali dati in appalto, Quacquarini: "Scelta politica assurda"

2' di lettura Ancona 27/07/2021 - Nella seduta del Consiglio Comunale scorso, 26 luglio, si è tornato a parlare dell'assurda delibera di Giunta nr. 215, dell'8 giugno 2021, grazie a due Ordini del Giorno, uno dell'opposizione ed uno della maggioranza, collegati all'argomento 600/2021 (Variazione del Bilancio di previsione 2021/2023).

Cosa prevede in sostanza questa discutibile delibera di Giunta nr. 215? L'esternalizzazione di ulteriori 2 asili nidi comunali, dopo i 12 già appaltati negli anni passati, in parte totalmente al private ed in parte a gestione pubblico/privato. In sostanza tutti gli asili nido del Comune stanno pian piano per essere gestiti da cooperative esterne e non più direttamente dal Comune. Tutto ciò ad asili nidi solamente sulla carta pubblici ma in realtà "privatizzati". Ma perché questa scelta politica da parte della Giunta appoggia dalla maggioranza? Perché negli anni le educatrici dipendenti comunali stanno andando in pensione e questa Amministrazione non ha più intenzione di assumerne altre con la giusta formazione. Ma per quale altro motivo è assurda questa delibera? Perché si afferma, nero su bianco, che il "privato" sa offrire un servizio migliore del pubblico…

Un'affermazione del tutto tafaziana che tra l'altro svilisce il lavoro svolto in passato e quello futuro dalle dipendenti pubbliche. In pratica l'amministrazione afferma che il "privato" è meglio delle proprie dipendenti. Solidarietà alle lavoratrici, che si sono occupate e che si occuperanno dei piccoli anconetani, per queste inconcepibili accuse da parte del proprio datore di lavoro Ma nella delibera la cosa più insensata è la possibilità, ribadita dell'odg della maggioranza, di poter ricorrere ad Agenzie interinali per sostituzioni veloci. Aberrante pensare che un servizio educativo sia paragonabile a qualsiasi altra tipologia di lavoro. Pensiamo che per operare in degli asili nido le competenze da avere sia molto specifiche cosa che un lavoro interinale non possa garantire. È evidente che sia la Giunta che i consiglieri di maggioranza NON abbiano contezza di come funziona il lavoro e di cosa sia una Agenzia per la somministrazione di lavoro interinale. Dal prossimo anno gli anconetani sappiano che faranno domanda di un servizio al Comune ma che esso non si occuperà direttamente dei loro figli. In sostanza un servizio pubblico mascherato… Quasi che conviene iscrivere direttamente i propri figli agli asili nidi privati almeno la scelta è più trasparente di ciò che offrirà questa Amministrazione da gioco delle tre carte.


Da Gianluca Quacquarini

Consigliere comunale Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2021 alle 17:56 sul giornale del 28 luglio 2021 - 186 letture

In questo articolo si parla di politica, Gianluca Quacquarini, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ccl3





logoEV
logoEV