Raddoppio SS16, Calcina: "Falconara penalizzata dall'incapacità della Giunta Signorini"

2' di lettura Ancona 29/07/2021 - Con il raddoppio della Strada Statale 16 Adriatica, Falconara Marittima, per l’ennesima volta, subirà soltanto l’impatto di una infrastruttura senza trarne benefici.

Attenzione: il raddoppio va fatto, ma stiamo dicendo che Falconara Marittima ha perso l'ultima occasione di vedere realizzato uno svincolo che dreni il traffico da via Flaminia e Palombina Vecchia proprio verso la SS16 raddoppiata. Il Sindaco Signorini che, al fianco del Presidente della Regione Marche, ha espresso “«grande soddisfazione» per l’opera attesa da anni, ed ha ringraziato la Giunta regionale «sensibile» alla tematica infrastrutture” ha rinnegato quanto sostenuto dalla Giunta in cui era Assessore nel 2013: la Delibera del CC di Falconara del 10/4/2013 votata all’unanimità (maggioranza e opposizione compresa CiC) in cui fu dato “parere favorevole sul progetto” CONDIZIONANDOLO “all’inserimento nel progetto di una bretella di collegamento o uno svincolo di accesso alla statale dal territorio di Falconara nella zona via Tesoro - Palombina Vecchia, in quanto infrastruttura essenziale al miglioramento della viabilità veicolare, della situazione ambientale e della sicurezza delle zone Falconara Centro, Falconara Sud e quartiere Collemarino di Ancona”.

Quella stessa PROPOSTA DI CONDIZIONAMENTO l’abbiamo riformulata - praticamente fotocopiata - noi di CiC/FBC/SAF come emendamenti nel Consiglio Comunale del 3 giugno 2019 che doveva rivotare un nuovo parere sul progetto del raddoppio: in sostanza chiedemmo che il parere favorevole sul progetto ANAS in variante al PRG doveva essere condizionato all’accoglimento da parte dell’ANAS stessa della progettazione di una nuova bretella di collegamento o uno svincolo di accesso da Falconara alla SS16 raddoppiata. Il 3/6/2019 la Giunta Signorini ordinò ai propri Consiglieri di maggioranza di bocciare i nostri emendamenti rinunciando a far capire, CON FORZA, all’ANAS e al Ministero delle Infrastrutture che è necessario e vitale per la città inserire anche un progetto per quello svincolo. Dunque, la soddisfazione espressa dal Sindaco a fianco del Presidente Acquaroli è di aver consentito che - per l’ennesima volta - Falconara sia trattata come territorio di conquista e i Falconaresi come cittadini sacrificabili per gli interessi altrui! Dopotutto il Presidente della Regione Marche Acquaroli ha candidamente affermato: “Avevamo detto che Ancona avrebbe avuto una attenzione particolare“.


Da Loris Calcina - Capogruppo consiliare CiC/FBC/SAF





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2021 alle 15:05 sul giornale del 30 luglio 2021 - 206 letture

In questo articolo si parla di politica, Loris Calcina, comunicato stampa, CiC/FBC/SAF, raddoppio ss16

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ccD5





logoEV
logoEV