contatore accessi free

Referendum AMP, i Verdi: "Il Consiglio comunale rispetti il percorso democratico"

2' di lettura Ancona 03/09/2021 - La Federazione Regionale di Europa Verde sostiene da sempre la necessità di rafforzare e ampliare il sistema delle aree naturali protette della nostra Regione, di quelle terrestri e in particolare di quelle marine, di cui le Marche sono sprovviste nonostante la presenza di luoghi di eccezionale valore naturalistico e ambientale come il mare del Conero, e come il mare che bagna la riserva naturale della Sentina.

Da anni c’è chi chiede l’istituzione dell’Area Marina Protetta del Conero, ma le istituzioni politiche locali non la vogliono. Solo l’Amministrazione comunale di Ancona non ha ancora chiuso ufficialmente e formalmente la porta a questa ipotesi anche per la presenza in campo della richiesta del Referendum popolare per la sua istituzione. La politica non decide ed il Referendum è quello strumento democratico che va in suo soccorso, chiamando i cittadini ad esprimersi e quindi dovrebbe essere ben accolto e favorito da tutti. A nostro giudizio così non è.

Dopo aver letto il verbale della Commissione consiliare per l’ammissibilità dei referendum comunali che ha trattato la richiesta del Comitato promotore per l’Istituzione dell’Area Marina del Conero, riteniamo che lo scontato riconoscimento della ammissibilità del referendum, sostenuto con il voto della maggioranza, sia inficiato dalla richiesta di riformulazione del quesito nel senso del testo dalla stessa Commissione indicato. Riteniamo che il testo proposto mostra l’orientamento contrario alla istituzione dell’AMP dei componenti la Commissione, impedisce un sereno pronunciamento dei cittadini, non ha fondamenti giuridici quando non erronei e contraddice l'ammissibilità del referendum stesso, votata a maggioranza dalla Commissione.

Invitiamo il Consiglio Comunale di Ancona al rispetto del percorso democratico che il Comitato promotore del referendum per l’istituzione dell’Area marina protetta del Conero ha intrapreso, che permetta lo svolgimento dello stesso evitando di spostare il dibattito su “questioni di principio” come quelle utilizzate dalla Commissione comunale, stiamo parlando di chiedere ai cittadini se predisporre uno strumento di tutela diverso per la nostra costa, nel rispetto degli impegni intrapresi con il centro sinistra, il programma condiviso, e l'ascolto dei cittadini che sarà materia di confronto per tutti.


Da Adriano Cardogna

Europa Verde Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2021 alle 17:23 sul giornale del 04 settembre 2021 - 187 letture

In questo articolo si parla di politica, area marina protetta del conero, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/chzd





logoEV
logoEV
logoEV