Caos scuolabus a Falconara, Pd: "Amministrazione comunale senza piano B"

1' di lettura Ancona 16/09/2021 - E’ accaduto quanto preannunciato! Avevamo già segnalato nella Commissione consiliare sul trasporto scolastico del 2 settembre le nostre perplessità dovute alle gravi carenze della Società Tundo.

Abbiamo fatto presente che c’erano state due interrogazioni da parte del PD regionale sulla questione e i numerosi e continui articoli di giornale sui gravi inadempimenti della Tundo nei confronti dei propri dipendenti. Abbiamo anche chiesto se il Comune fosse già pronto a sostituirsi alla società nei pagamenti degli stipendi ai dipendenti, come avvenuto in passato in una situazione simile, esperienza che avrebbe dovuto insegnare qualcosa, ma nulla è stato fatto! Altri Comuni si sono svincolati già da tempo da questo contratto, altri si sono preparati ad eventuali piani B, ricorrendo ad altre società o alla Conero Bus che come azienda partecipata, avrebbe potuto sostituire la Tundo. Su questa possibilità fatta presente anche in Consiglio comunale non ho avuto risposta alcuna. Mi chiedo come sia possibile tanta leggerezza su una questione che ha creato disagi enormi a tantissime famiglie.

Ricordo che Falconara ha ben 7 pulmini per il trasporto, immaginiamo l’enorme incertezza nella mattinata di ieri, primo giorno di scuola! Una inefficienza che dimostra l’incapacità di questa amministrazione a gestire qualsiasi situazione concreta che vada oltre la mera superficialità. Lo dimostra l’unico “Piano B” che Il nostro Comune è stato in grado di prevedere: le auto dei genitori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2021 alle 16:03 sul giornale del 17 settembre 2021 - 172 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, Gruppo Consiliare PD Falconara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjAe





logoEV