Falconara: scuolabus, la Giunta replica alle opposizioni

2' di lettura 16/09/2021 - La Giunta comunale di Falconara risponde alle contestazioni delle opposizioni sul caso del trasporto scolastico saltato, critiche giudicate «pretestuose».

«Il Comune di Falconara non poteva riorganizzare il servizio scuolabus prima dell’inizio dell’anno scolastico, perché ha bisogno di ben sette mezzi e la convenzione non si può improvvisare. Per giunta Falconara ha saputo dell’indisponibilità dei pulmini della Tundo solo alle 19.31 del 14 settembre, quando le aziende di traporto erano già chiuse e quindi era impossibile percorrere strade alternative.

I Comuni marchigiani che si sono riorganizzati in tempo hanno potuto contare su un preavviso più ampio: realtà come Ascoli Piceno, Loreto e Montemarciano sono state informate nei giorni precedenti che la Tundo non avrebbe garantito il servizio nei loro territori. Altri Comuni avevano bisogno soltanto di uno o due pulmini, un numero dunque più semplice da reperire. Parliamo di un servizio aggiudicato dalla Regione Marche per oltre 20 Comuni marchigiani, sulla base di un bando europeo, che l’amministrazione comunale di Falconara era obbligata ad accettare.

Facile parlare per l’opposizione: evidentemente ignora, perché impreparata o perché le fa comodo, che in presenza di un contratto in essere per il trasporto scolastico imposto dalla Regione, il Comune di Falconara non può stringere un accordo per il medesimo servizio con un secondo soggetto.

Secondo Calcina avremmo dovuto contattare un’altra azienda sulla base di informazioni indirette acquisite dai sindacati. Dimentica che le criticità evidenziate dai sindacati stessi non hanno impedito prima al Tar, poi al Consiglio di Stato, di confermare alla Tundo l’affidamento del trasporto scolastico in 33 Comuni marchigiani. Soprattutto secondo l’opposizione il Comune avrebbe trovato facilmente una ditta che reperisse la bellezza di sette mezzi e il relativo personale (e quindi sostenuto spese) solo perché c’era la possibilità che il vincitore del bando fosse inadempiente. Facciamo presente all’opposizione che le aziende contattate dal Comune di Falconara per coprire il servizio dovranno acquistare nuovi mezzi: non ne hanno a sufficienza, anche perché stanno facendo fronte alle richieste di tanti enti lasciati a piedi».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2021 alle 18:15 sul giornale del 17 settembre 2021 - 156 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjC8