Educatori cinofili, l'anconetana Nadia Sampaolesi è il nuovo Presidente dell’APNEC

3' di lettura Ancona 24/09/2021 - E’ Nadia Sampaolesi il nuovo Presidente dell’APNEC, l’Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili. Il consiglio, riunitosi lo scorso lunedì 20 settembre 2021, ha eletto anche il nuovo direttivo che sarà in carica per i prossimi tre anni.

Anconetana, 38 anni, Nadia Sampaolesi è la prima donna a presiedere l’APNEC. Avvicinatasi al settore cinofilo sin da bambina e da 18 anni in ambito professionale, la neopresidente è Educatore e Rieducatore esperto del comportamento animale, Comportamentalista cinofilo (ex art.14 legge 21 dicembre 1978, n. 845), docente in scuole di formazione cinofile e cinotecnice, Addestratore Enci sezione 1 (per cani di utilità, compagnia, agility e sport) e 3 (per cani da caccia), Coaudiatore del cane e Responsabile di attività AAA riconosciuto dal CRN.

«L’attenzione al mondo cinofilo sta crescendo esponenzialmente negli ultimi anni e sono davvero entusiasta di aver raggiunto questo ruolo proprio adesso - ha detto la neopresidente Sampaolesi - perché è proprio quando c’è attenzione verso un settore che si può ottimizzare il tempo per raggiungere gli obiettivi. L’APNEC si è sempre prefissata di portare l’eccellenza tra gli educatori cinofili e credo che ora più che mai si possa andare in questa direzione. Le adesioni di partecipazione ai corsi professionali sono incrementate tantissimo negli ultimi due anni, nonostante la pandemia - ha proseguito -, così come le richieste crescenti di informazioni da parte dei clienti che necessitano inevitabilmente sempre più competenze e professionalità. Questi sono dati significativi che non possono che spingerci a fare sempre meglio».

Questo il nuovo direttivo al completo: Nadia Sampaolesi (Presidente), Daniela Borgo (Vicepresidente), Irene Tassarotti (Segretaria), Barbara Ristori (Tesoriere). Consiglieri: Giulia de Maria, Laura Rapagnetta, Paola Soccini, Maurizio Sparesotto, Simone Cacciapuoti, Francesco Gambassi, Lorenzo Serrani.

L’APNEC riunisce gli Educatori Cinofili professionisti. Costituitasi il 20 giugno 2002, è presente in tutte le regioni italiane con l’obiettivo di portare all'eccellenza la professione di Educatore Cinofilo. Sono, infatti, ammessi a soci esclusivamente coloro che hanno sostenuto l’Esame di Abilitazione presso un’apposita commissione d’esame alla conclusione di almeno un corso professionale per educatori o operatori cinofili. I soci Apnec sono quindi esperti in diversi settori: zoologia, etologia, psicologia, antropologia e genetica, dovendosi rapportare quotidianamente con la specie animale e all’interazione con l’umano e viceversa, per una società che dimostri rispetto reciproco e una serena convivenza.

L’APNEC ha partecipato al tavolo Europeo del CEN CWA 16979esch77 per la stesura delle competenze del Dog Trainer Professional a livello europeo e alla stesura per la realizzazione della norma nazionale UNI 11790 per le competenze delle professioni di educatore cinofilo e di esperto cinofilo in area comportamentale (ESCAC). L’APNEC rappresenta, inoltre, il modello di attestazione professionale più diffuso nei paesi di cultura anglosassone, modello poi trasferito in ampia parte nelle più recenti proposte dell’Unione Europea in materia di professioni intellettuali. L’APNEC è stata la prima associazione professionale cinofila con Certificato di Qualità ISO 9001 (regolamentata ai sensi della legge del 14 gennaio 2013 n. 4) ed è inserita nell’elenco delle Associazioni Professionali che rilasciano l’Attestato di Qualità del Ministero dello Sviluppo Economico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2021 alle 16:26 sul giornale del 25 settembre 2021 - 134 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ck3f





logoEV