contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Falconara: Rimosso il cordolo in via Marconiè stato riposizionato lungo il fosso Rigatta in via del Lavoro

3' di lettura
201

Lo spartitraffico che inizialmente divideva i due sensi di marcia è stato spostato lungo via del Lavoro, a protezione della carreggiata che costeggia il fosso Rigatta. L’installazione è stata completata nella mattinata di oggi, martedì 8 febbraio

Cambia l’allestimento stradale in via Marconi, nel tratto compreso tra le due rotatorie alle porte di Case Unrra. Lo spartitraffico che inizialmente divideva i due sensi di marcia è stato spostato lungo via del Lavoro, a protezione della carreggiata che costeggia il fosso Rigatta. L’installazione è stata completata nella mattinata di oggi, martedì 8 febbraio.

L’amministrazione comunale ha ritenuto necessario posizionare il cordolo tra l’argine del corso d’acqua e la sede stradale per mettere in sicurezza la viabilità: il new jersey riduce il rischio che i veicoli, in caso di sbandata o di manovra errata, finiscano nel fosso. La decisione è stata presa anche alla luce di un leggero fenomeno erosivo osservato di recente lungo Rigatta, che scorre via del Lavoro per circa 200 metri. L’erosione potrebbe provocare cedimenti ai margini della carreggiata e per questo il cordolo mobile rappresenta una risposta adeguata, dato che sarà possibile spostarlo in caso di avanzamento dell’argine.

Si è scelto di utilizzare il new jersey di via Marconi alla luce di una serie di criticità emerse nel periodo di installazione, a partire dalle lunghe code che si sono create a causa degli automobilisti in fila per entrare al Mc Drive. I rallentamenti potrebbero essere di ostacolo ai mezzi di soccorso di passaggio in via Marconi, che con i cordoli non avrebbero la possibilità di allargarsi per superare gli ingorghi in caso di emergenza. Per questo si è preferita la rimozione.

Nel tratto di via Marconi tra le due rotatorie resta in ogni caso il divieto di sorpasso, indicato dalla doppia striscia continua, con l’obbligo di svoltare a destra per gli automobilisti che escono dalle aree commerciali: questi dovranno raggiungere la nuova rotatoria dopo il Mc Donald’s anche nel caso in cui siano diretti verso Chiaravalle. Allo stesso modo chi viaggia in direzione Chiaravalle e deve raggiungere le aree commerciali che si aprono sull’altro lato della strada dovrà raggiungere la rotatoria all’altezza del Conad Superstore e tornare indietro.

La messa in sicurezza della viabilità rientra nel progetto per la realizzazione del nuovo supermercato Lidl, progetto che ha permesso di riqualificare un’area da tempo inutilizzata e in abbandono e che prevede la creazione di nuovi marciapiedi e aree verdi, con la piantumazione di arbusti anche lungo i percorsi pedonali. La catena di supermercati sta inoltre realizzando un grande parcheggio a uso pubblico dove sorgeva il vecchio edificio di Simonetti, il tutto nell’ambito di una rigenerazione urbana realizzata grazie all’intervento del privato.

Per risolvere la questione dei rallentamenti non è stato possibile allargare la carreggiata, perché questo avrebbe comportato l’abbattimento degli alberi che sorgono lungo la strada. L’amministrazione comunale intende però chiedere un incontro con i rappresentanti di Mc Donald’s per studiare altre soluzioni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2022 alle 19:31 sul giornale del 09 febbraio 2022 - 201 letture