contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Falconara: Ubriaco urina in una fioriera del centro. 3500 euro di multa e Daspo urbano per 50enne

3' di lettura
207

Nel pomeriggio di Sabato gli agenti della Polizia Locale coglieva l'uomo, completamente ubriaco espletare i propri bisogni fisiologici in pieno centro. Il 50enne è stato sanzionato per atti contrari alla pubblica decenza ed espulso dal centro per 48 ore

Scattano un ordine allontanamento e una sanzione di 3.500 euro per un italiano di 50 anni, sorpreso a urinare in un vaso in pieno centro città nel pomeriggio di sabato 5 febbraio. L’uomo, completamente ubriaco, è incappato nei controlli di una pattuglia della polizia locale di Falconara, impegnata nel servizio di presidio delle principali piazze cittadine. Gli agenti sono intervenuti quando il 50enne ha espletato i propri bisogni fisiologici davanti ai passanti, tra cui famiglie con bambini, utilizzando le fioriere ai lati della strada. Il falconarese non si reggeva in piedi e non è stato nemmeno in grado di salire in sella alla sua bicicletta, tanto aveva bevuto. La pattuglia della polizia locale, dopo averlo sanzionato per atti contrari alla pubblica decenza, gli ha intimato di non farsi rivedere in centro per 48 ore: gli agenti hanno emesso il loro primo Daspo urbano, così come dispone il regolamento comunale di polizia urbana di Falconara, che integra quanto previsto dal cosiddetto ‘Decreto Minniti’, ossia decreto-legge 14/2017. Se il soggetto dovesse mantenere simili comportamenti saranno chieste misure più incisive e durature al questore Cesare Capocasa.

L’intervento di sabato scorso è solo l'ultimo, in ordine di tempo, nell’ambito delle attività di presidio delle principali piazze cittadine e di contrasto al degrado urbano. I controlli predisposti dal Comando falconarese hanno l’obiettivo di scongiurare il verificarsi di azioni contrarie alla civile convivenza ed al decoro. L'attività della polizia locale si concentra tra l’altro sul contrasto all'abuso di alcolici, anche alla guida, sulla cessione degli stessi alcolici e dei tabacchi ai minorenni, sul ripristino di condizioni di igiene anche nelle aree verdi pubbliche e private e la rimozione dei rifiuti che vi vengono gettati in modo incontrollato.

Rientrano nell’attività di contrasto al degrado anche la rimozione di veicoli e dei rottami di motorini e biciclette abbandonati su aree pubbliche o private, la ricerca dei responsabili delle cosiddette discariche abusive, i controlli sulla regolare conduzione e detenzione degli animali domestici. A tal fine il comandante Luciano Loccioni ha predisposto servizi specifici sui due turni giornalieri e anche serali nel fine settimana.

«Continua la lotta al degrado – dice l’assessore alla Polizia locale Raimondo Baia –. L’amministrazione aveva promosso un ferreo controllo di zone ‘sensibili’ a seguito delle segnalazioni arrivate al comando. Non posso che esprimere ancora una volta il mio apprezzamento per il lavoro degli agenti della polizia locale. La presenza delle forze di polizia rappresenta un deterrente, ma in alcuni casi ritengo che sanzioni e Daspo urbano siano strumenti molto utili per garantire ordine e decoro, bisogni imprescindibili di una società civile».



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2022 alle 12:24 sul giornale del 10 febbraio 2022 - 207 letture