contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
articolo

Un italiano in Senegal, pianista, festeggia con i campioni d'Africa

3' di lettura
181

Maurizio Mariscoli

Maurizio Mariscoli, il pianista anconetano che ha conquistato il Senegal campione d'Africa.

Sotto il segno del Mariscoli d'Ancona. Un talentuoso avventuriero ha il destino segnato. La sua nuova vita è in Africa, lontano dalla monotonia di Ancona. La sua nuova vita è la scrittura, la musica, il pianoforte, lontano dal classico "grigiore" della provincia che tende a soffocare molti ragazzi che hanno ambizioni artistiche. Geniale giramondo, scrittore e musicista apolide, l'italiano Maurizio Mariscoli ha festeggiato alla grande, nella città di M'bour, il Senegal, recente vincitore della Coppa d'Africa Dopo aver conquistato i cuori di Parigi, lavorando per i locali più chic della capitale francese, Maurizio Mariscoli (laureato in Lettere Moderne e diplomato in Filmmaking presso la NYFA, Los Angeles, California) è ora riuscito a ripetersi in Africa, in una location totalmente diversa da quelle europee, guadagnandosi la stima e l'affetto di tutto il popolo. "Vivo in Senegal da più di tre anni ormai - ci confida Maurizio Mariscoli - Ero approdato a Dakar dopo una stagione trascorsa a Zanzibar, in Tanzania, sempre in veste di pianista jazz e ho avuto modo di esibirmi nelle strutture turistico-alberghiere piuù rinomate del paese, dal Radisson Blu al Casino du Cap Vert, proponendo un mio repertorio di standard americani maturato a Parigi. Poi, con l'avvento di Mr. Covid 19, purtroppo il business musicale è colato allegramente a picco. Dal mio canto, invece di demoralizzarmi mi sono concesso la chance di dedicare anima e corpo alla scrittura". Il racconto del recente trionfo del Senegal in Coppa d'Africa è davvero emozionante, a tratti toccante: "Quando Sadio Mané ha messo segno l'ultimo rigore contro l'Egitto di Salah, regalando al Senegal la prima Coppa d'Africa della storia, tutta la gente di questo meraviglioso paese che ho imparato ad amare ha gioito in maniera incredibile. Le ragazze sono potute uscire in strada senza dover dare troppe spiegazioni ai genitori, per una volta affrancate dagli obblighi islamici che le relegano in casa e così ci siamo abbracciati, abbiamo danzato, cantato, nella speranza che questa splendida nazione riesca in futuro a trovare, nonostante tutti i problemi che la affliggono, una sua spensieratezza".

Dallo sport alla vita di tutti i giorni. Maurizio Mariscoli, che nel contempo scrive cartoni animati per un'azienda di animazione situata a Singapore, prosegue con la solita grande determinazione che lo contraddistingue: "Scrivo romanzi da una ventina d'anni e per la prima volta, grazie a questa mia esperienza in Senegal, dove vivo per scelta a contatto con gli strati più poveri della popolazione che cerco nel mio piccolo di aiutare, quest'anno uscirà in Italia il mio primo romanzo sul Westafrica. Per chi la sa scorgere, nella povertà risiede la poesia delle piccole cose e ringrazio questo paese che mi ha permesso di venire a conoscenza di una realtà incredibile che credo, nel tempo, abbia ammorbidito il mio ego, rendendomi sempre piu' una figura al servizio degli altri". Conflitti internazionali, processi di pace, sviluppo sostenibile, integrazione, convivenza e incontri tra popoli rappresentano da sempre tematiche assai delicate. Mariscoli, vero e proprio esploratore di terre e di anime, con il suo sapiente bagaglio di esperienza prova a fare chiarezza: "Da italiano ti vedono come un portafoglio aperto - afferma con sincerità Maurizio Mariscoli - Le donne rimangono in casa mentre gli uomini escono a cercre lavoro o seconde mogli. La vita qui si basa sulla preghiera e sul lavoro. Il lavoro principale è commerciare... Si diventa trafficanti di oggetti presto o tardi, persino io vendo arte africana, in particolar modo sul web". Insomma, è il marchigiano Maurizio "Mizio" Mariscoli una delle grandi star del Senegal campione d'Africa. Al tuttofare anconetano auguriamo le migliori fortune professionali.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter




Maurizio Mariscoli

Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2022 alle 18:24 sul giornale del 14 febbraio 2022 - 181 letture