contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Denunciati dalla DIGOS due tifosi del Pescara per aver lanciato un fumogeno in campo

1' di lettura
143

All’interno del settore “curva sud”, accendevano un artifizio pirotecnico, lanciandolo sul terreno di gioco, creando così una situazione di pericolo per l’incolumità dei giocatori e degli altri soggetti presenti all’incontro

Nei giorni scorsi, a seguito di attività info-investigativa svolta dalla Digos di Ancona, in collaborazione con i colleghi di Pescara, sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria competente due tifosi del Pescara che, nel corso dell’incontro di calcio Ancona-Matelica/Pescara, disputatosi presso lo Stadio Del Conero il 22 dicembre. All’interno del settore “curva sud”, accendevano un artifizio pirotecnico, lanciandolo sul terreno di gioco, creando così una situazione di pericolo per l’incolumità dei giocatori e degli altri soggetti presenti all’incontro. I soggetti denunciati sono due cittadini italiani, pescaresi, di cui uno residente a Chieti, nato nel 1998 e l’altro residente ad Elice (PE) del 1995.

Inoltre -sulla base dei riscontri investigativi- il Questore di Ancona, Dr. Cesare Capocasa, nel quadro attività diretta infrenare fenomeni di violenza in occasione di manifestazioni sportive - ai sensi dell’art. 6 Legge nr. 401 del 13 dicembre 1989 e successive modificazioni – ha disposto l’avvio del procedimento, già notificato agli interessati di cui sopra, volto a valutare l’adozione nei loro confronti, da parte della Divisione Anticrimine di Ancona, di provvedimenti di divieto di accesso ai luoghi del territorio nazionale, ove si svolgono tutte le manifestazioni sportive di calcio di qualsiasi categoria, organizzate dalle federazioni sportive e dagli enti e organizzazioni riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale italiano, che dovessero disputare le società partecipanti a tutte le predette manifestazioni.



Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2022 alle 13:10 sul giornale del 18 febbraio 2022 - 143 letture