contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Stalking nei confronti di una 45enne, polizia sequestra ad un 71enne 4 fucili e 2 carabine

2' di lettura
219

L'uomo deteneva le armi senza aver mai presentato il certificato medico attestante l’idoneità psico-fisica a detenere armi e munizioni

L’ufficio Armi ed esplosivi della Divisione Pasi della Questura ha denunciato all’Autorità Giudiziaria, per omessa segnalazione del trasferimento di armi, un pensionato di 71 anni, residente ad Ancona.

L’uomo nei giorni scorsi è stato segnalato dalla Questura di Macerata poiché denunciato per stalking da una cittadina estone di 45 anni che abita a Macerata, e che aveva conosciuto l’uomo agli inizi di febbraio. La donna ha lamentato una serie di comportamenti asfissianti (messaggi su WhatsApp e richieste di incontri) dell’uomo e il ritrovamento di bigliettini che, per due volte, erano stati lasciati sul parabrezza della propria autovettura.

In seguito alla segnalazione pervenuta l’Ufficio Armi ha prontamente verificato, come da prassi consolidata, se l’uomo possedesse armi e ha accertato che lo stesso aveva trasportato, senza alcuna autorizzazione del Questore (Autorità di pubblica sicurezza), in un’abitazione di Ancona, armi che invece erano ufficialmente detenute e custodite in un’abitazione di Falconara dove questi non risiedeva più. Per tale motivo l’uomo è stato deferito per la violazione contravvenzionale. Le armi sono state conseguentemente poste sotto sequestro. Si tratta di quattro fucili e due carabine. E’ risultato inoltre che l’uomo non avesse adempiuto all’ulteriore obbligo di presentare il certificato medico attestante l’idoneità psico-fisica a detenere armi e munizioni.

La Polizia di Stato ricorda che in base alla legge 104 del 2018 chiunque custodisca in casa armi comuni da sparo senza licenza di porto d’armi deve presentare ogni cinque anni idonea certificazione medica per la detenzione ed invita pertanto tutti coloro che devono presentare i certificati a farlo senza ritardi, se non vogliono incorrere nell’emissione di un provvedimento di divieto di detenzione armi emesso dal Prefetto su segnalazione delle organi di Polizia e nel conseguente ritiro cautelare delle armi.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2022 alle 15:42 sul giornale del 26 febbraio 2022 - 219 letture