Cantiere CRN, via libera al nuovo contratto integrativo. Fiom soddisfatta: "Grande risultato"

1' di lettura Ancona 22/03/2022 - Cantiere navale CRN di Ancona, via libera al nuovo contratto integrativo con orario di lavoro ridotto ma stesso salario

Nei giorni scorsi è stato sottoscritto tra la direzione aziendale del CRN di Ancona, cantiere italiano del gruppo Ferretti, 260 lavoratori, e storica azienda del territorio specializzata nella progettazione e costruzione di mega yacht, la FIOM -CGIL e la RSU aziendale, il rinnovo del contratto integrativo, poi approvato in assemblea dai lavoratori con grande soddisfazione.

Nel nuovo contratto integrativo, s’inseriscono incrementi economici notevoli e importanti novità normative. Ciò che rende la contrattazione in CRN un’esperienza quasi unica nelle Marche è di avere raggiunto un obiettivo importante per la Fiom e cioè diminuire l’orario di lavoro a parità di salario. Con la sottoscrizione dell’integrativo, infatti i lavoratori del cantiere navale anconetano lavoreranno 35 ore ma saranno retribuiti per 40.

L’accordo prevede, inoltre, l’aumento degli importi del premio di risultato che potranno arrivare fino a 4.600 euro l’anno, la contribuzione dell’azienda al fondo Cometa al 3%, l’allungamento del periodo di comporto per le malattie di lunga durata e l’istituzione della banca ore solidale. Per tutti questi motivi, la Fiom di Ancona e la RSU aziendale esprimono una profonda soddisfazione, con l’auspicio che questo percorso possa essere intrapreso anche nelle altre aziende metalmeccaniche del territorio marchigiano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2022 alle 11:51 sul giornale del 23 marzo 2022 - 147 letture

In questo articolo si parla di lavoro, fiom, fiom ancona, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cT47





logoEV