contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Maltratta e minaccia la madre, scatta il divieto di avvicinamento per un 27enne anconetano

1' di lettura
206

Il giovane avrebbe più volte maltrattato la madre con cui conviveva e minacciato anche l'amministratrice di sostegno di lei

Gli agenti della Questura di Ancona hanno notificato stamane ad un ventisettenne anconetano l’ordinanza che dispone la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla madre e all’amministratore di sostegno di questa. Il giovane è accusato dei reati di maltrattamenti in famiglia e minacce. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti in fase di indagine, il giovane avrebbe più volte maltrattato la madre con cui conviveva, con percosse, spintoni, insulti e minacce, costringendola di fatto ad una convivenza intollerabile e sottoponendola a continue vessazioni.

Più recentemente, il 27enne aveva rivolto delle minacce anche all'amministratrice di sostegno di sua madre, che la voleva portare via dalla convivenza con il figlio. Il giovane l'avrebbe minacciata dicendole che l’avrebbe fatta "stuprare ed uccidere dai rumeni". Al termine delle indagini il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ancona ha accolto la richiesta della Procura disponendo il divieto di avvicinamento per il 27enne.



Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2022 alle 12:45 sul giornale del 28 marzo 2022 - 206 letture