contatore accessi free

Aereo precipita in mare a Falconara, ma è solo una esercitazione

2' di lettura Ancona 12/04/2022 - La guardia costiera ha simulato un incidente in mare di un aereo cargo in atterraggio all’aeroporto di Falconara.

Stamattina nelle acque antistanti Falconara Marittima, Ancona e Montemarciano, si è svolta una complessa esercitazione della Guardia costiera che ha simulato un incidente in mare di un aereo cargo in atterraggio all’aeroporto Raffaello Sanzio. L'esercitazione segue quella svolta lo scorso novembre, che aveva simulato allo scalo dorico l'incidente di un aereo in fase di atterraggio. In questo caso si è inscenato un diverso finale, il mancato atterraggio in pista ed una ricerca in mare.

L'esercitazione è partita quando la torre di controllo dell’aeroporto ha segnalato l’emergenza in atto alla sala operativa della Guardia costiera di Ancona: un aereo cargo con motore in fiamme si apprestava ad atterrare ma non dava più notizie di sé. Immediatamente sono state attivate le risorse di soccorso in mare. L’emergenza è stata anche segnalata attraverso il numero unico delle emergenze 112, simulando chiamate telefoniche da parte di privati cittadini testimoni dell’accaduto.

Nelle ricerche in mare dei due componenti dell’equipaggio del velivolo sono stati quindi impegnati due diversi elicotteri di soccorso: uno della guardia costiera decollato da Pescara ed un altro dell’Aeronautica Militare del Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico, di stanza nella base di Cervia. In azione in mare le motovedette della guardia costiera, del reparto aeronavale della guardia di finanza e dei vigili del fuoco di Ancona oltre che due nuclei di sommozzatori.

Le ricerche, condotte su vasta scala, hanno consentito di addestrare i reparti deputati al soccorso in mare coordinati dalla sala operativa della Capitaneria di porto di Ancona, testando le pianificazioni di emergenza. Sono stati quindi individuati e recuperati i due componenti dell’equipaggio - due manichini erano stati abbandonati in precedenza in mare - oltre che numerosi rottami di aereo, anch’essi in precedenza posizionati nel tratto di mare interessato alle ricerche.

L’ esercitazione ha coinvolto anche la Prefettura di Ancona, l’ENAC, l’ENAV, la società di gestione dell'aeroporto Ancona International Airport Spa, la Protezione civile regionale, il 118, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del volo di Roma e la procura del Tribunale di Ancona.






Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2022 alle 17:51 sul giornale del 13 aprile 2022 - 327 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia costiera, esercitazione, marco vitaloni, Aeroporto di Ancona-Falconara, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cZRD





logoEV
logoEV
logoEV