contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Maltrattamenti alla madre, viola il divieto di avvicinamento: 27enne finisce a Montacuto

1' di lettura
518

Si sono aperte le porte del carcere per un giovane anconetano arrestato per aver violato il divieto di avvicinamento alla madre

A partire dal settembre 2020, avrebbe maltrattato più volte la madre con cui viveva, percuotendola e spingendola fino a farla cadere a terra, insultandola e minacciandola, costringendola ad una convivenza intollerabile e sottoponendola a continue vessazioni fisiche e morali. Avrebbe anche minacciato l'amministratrice di sostegno di lei. Per questo il 23 marzo scorso un 27enne anconetano, accusato dei reati di maltrattamenti in famiglia e minacce, era stato colpito dal divieto di avvicinamento alla madre emesso dal gip del tribunale di Ancona.

Il 1 aprile scorso il giovane, con diversi precedenti per droga, era stato arrestato dalla polizia per aver violato la misura restrittiva. Sapendo che la madre sarebbe andata a ritirare la pensione, il 27enne era andato ad attenderla sotto casa per chiederle dei soldi per l'acquisto di stupefacenti. Il giudice ha quindi sostituito la misura cautelare del divieto di avvicinamento con quella più grave della custodia in carcere. La misura è stata eseguita nei giorni scorsi dagli agenti della questura di Ancona, che hanno condotto il 27enne a Montacuto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2022 alle 10:48 sul giornale del 29 aprile 2022 - 518 letture






qrcode