Pallanuoto A2 maschile, la Barbato Design perde a Palermo

3' di lettura Ancona 15/05/2022 - Niente da fare per la Barbato Design Vela Ancona che a Palermo perde un importante scontro salvezza, concedendo anche agli avversari il vantaggio della miglior differenza reti in caso di arrivo alla pari.

Ai dorici non basta uno scatenato Diego Bartolucci, autore di ben sei reti personali. La classifica dice che rispetto al Palermo la squadra di coach Igor Pace è ancora avanti di un punto, insieme al Latina a quota 21, e dietro ci sono anche Tuscolano e Acquachiara, oltre al Civitavecchia aritmeticamente ultimo, ma restano da giocare due partite e alla Vela Ancona servirà vincerne almeno una per evitare i playout. Valzer di gol nel primo tempo, e sempre in vantaggio la Vela, poi raggiunta: segna Tommaso Milletti, pareggia Russo, dorici ancora avanti con Diego Bartolucci, Palermo a segno con Ferlito, Vela in gol con l’uomo in più grazie a Francesco Baldinelli, quindi la rete del 3-3 con cui si arriva al primo intervallo realizzata da Turkovic, anche lui in superiorità. Nel secondo tempo passa in vantaggio per la prima volta il Cus Palermo con Raineri, il bomber dorico Diego Bartolucci rimette in equilibrio la gara, quindi due volte a segno i palermitani in superiorità numerica con Galioto e su tiro di rigore con Szabo, due gol che permettono al Cus Palermo di arrivare al cambio di campo in vantaggio di due reti sul 6-4.

Ma con la Vela senza Pantaloni espulso per proteste. Nel terzo tempo il Cus Palermo allunga ancora con le reti di Raineri e di Geloso in superiorità numerica e a metà parziale è già sul +4 (8-4), quindi tocca il +5 con Turkovic prima che la Vela si svegli dal torpore e torni a segnare, due volte con Diego Bartolucci per il 9-6 con cui si giunge all’ultimo intervallo. Nel quarto tempo, però, il Cus Palermo si porta nuovamente avanti con due reti di Ferlito e Galioto (11-6) che di fatto chiudono il match. Poi segna Tommaso Milletti in superiorità numerica, quindi ancora il Cus con Szabo, ancora i dorici con Diego Bartolucci in superiorità, ma ormai è tardi per pensare di ricucire lo strappo. infatti arriva anche il gol in superiorità di Szabo, poi quello di Francesco Baldinelli (13-9), e nel finale c’è anche la rete di Diego Bartolucci, sesta personale, a rendere meno amara nel punteggio la trasferta siciliana.

"Eravamo pochi e corti e l'espulsione definitiva di Pantaloni ci ha un po' tagliato le gambe, dal punto di vista delle energie - commenta a fine partita coach Igor Pace -. Ma abbiamo creato molto, sicuramente più di loro, anche se in una fase delicata della partita abbiamo sbagliato troppo e in superiorità numerica abbiamo fatto fatica. Gli avversari si sono dimostrati molto più cinici di noi. Unica nota positiva per noi resta l'alto minutaggio giocato dal giovane Gabriele Di Maggio". Venerdì pomeriggio al Passetto l'anticipo contro l'Acquachiara, penultimo appuntamento di regular season.

Tabellino

La Braciera Cus Palermo-Barbato Design Vela Ancona 13-10

La Braciera Cus Palermo: Jurisic, Russo 1, Galioto 2, Greco, Szabo 3, Mazzi, Turkovic 2, Geloso 1, Ferlito 2, Tumminello, Raineri 2, Consiglio. All. Occhione.

Barbato Design Vela Ancona: Bartolucci E., Ercolani, Di Maggio, Pantaloni, G.Baldinelli, Pierpaoli, M.Milletti, T.Milletti 2, D.Bartolucci 6, F.Baldinelli 2, Pieroni, Pecoraro. All. I.Pace.

Arbitri: Bianco e Doro.

Note: parziali 3-3, 3-1, 3-2; Cus e Vela a referto con 12 giocatori; espulso nel secondo tempo Pantaloni e nel quarto Galioto, entrambi per proteste; sup. num. Palermo 5/11 + 1 rig., Vela 4/9.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2022 alle 11:51 sul giornale del 16 maggio 2022 - 126 letture

In questo articolo si parla di pallanuoto, sport, Vela Nuoto Ancona, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7zo





logoEV
logoEV