Il padre non risponde alle chiamate, ma il figlio non ricorda il numero civico. Soccorritori “avanti e indietro” per corso Amendola

1' di lettura Ancona 25/05/2022 - Mattinata movimentata per vigili del fuoco e personale della Croce Gialla di Ancona, impegnati a cerca la casa di un anziano signore. Trovata la porta giusta ad aprire è stato proprio l’anziano

L’anziano padre non rispondeva più al telefono. Allarmato un uomo, residente in un comune limitrofo, allertava quindi i soccorsi. Tuttavia complice la preoccupazione, l’uomo non ricordava con certezza il numero civico dell’appartamento in Corso Amendola. Mentre il figlio partiva in macchina verso Ancona, un mezzo della Croce Gialla di Ancona e uno dei Vigili del fuoco si recavano al primo civico indicato dal figlio. Nessuno dei nomi sui campanelli corrispondeva però a quello dell’anziano. Richiamato il figlio forniva un secondo numero civico, che rivelava nuovamente errato. Finalmente giunto personalmente in Corso Amendola, indicando il giusto portone, decisamente distante dai civici presso cui stavano cercando i soccorritori. Come sorpresa finale, suonato il campanello dell’appartamento era proprio l’anziano padre ad aprile la porta, con sollievo dello smemorato figlio.

Sebbene in buone condizioni generali, l’anziano era effettivamente stato di difficoltà, veniva quindi deciso di portarlo al pronto soccorso di Torrette per una visita di controllo.






Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2022 alle 19:03 sul giornale del 26 maggio 2022 - 404 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9bp