contatore accessi free

Turismo 2022, cosa vedere nelle Marche

3' di lettura Ancona 08/06/2022 - Le Marche sono la Regione che più è cresciuta in ambito turistico da dopo la pandemia. Non c’è alcun segreto in tutto questo: semplicemente, era uno dei posti più sottovalutati poiché piena, erroneamente, di pregiudizi che ne hanno minato fortemente la crescita.

Oggi, invece, non è così e migliaia di persone l’hanno riscoperta. Ecco, quindi, i luoghi da non perdere. Premessa: purtroppo, sicuramente ne mancherà qualcuno perché sono davvero tanti.

Il capoluogo, Ancona

Si deve partire necessariamente da qui. Anche perché, essendo il capoluogo, si può arrivare in treno o in autobus. Fulcro, ovviamente, della Regione, è una città marittima senza avere le classiche caratteristiche di una città marittima.

Nel senso che se da un lato è possibile vedere il mare e godere di paesaggi molto belli, dall’altro non ha quel caos che è presente in altri luoghi ‘guidati’ dal mare, da Napoli a Genova, per dire.

Ciò non vuol dire che qui non esista il divertimento. Di tutti i tipi. Qui non mancano richiami come il trova i migliori annunci di escort in Ancona o luoghi dove è possibile fare nuove conoscenze. Ovviamente, come in tutta la Regione, è un luogo abbastanza sicuro.

Corinaldo

Tristemente famosa per la tragedia che colpì una discoteca nel 2018 in cui ci furono 6 morti e 59 feriti, in realtà è una città dalla bellezza sconfinata. Pur essendo piccola, infatti, ha diverse cose da vedere. Ad esempio, nel pieno centro, c’è un castello in cui si vive e ci si abita. Molto ben mantenuto, sembra di tornare indietro nel tempo.

Non mancano diverse architetture religiose e anche il Pozzo della Polenta. Davvero una bellissima scoperta. Sarebbe un peccato non visitare Corinaldo.

Urbino

Un gioiello dell’architettura, meta di migliaia e migliaia di turisti da tutto il mondo. Ville, teatri e palazzi antichi sono lì, pronti per essere visitati e ammirati. Una città molto tranquilla, tanto è vero che il ‘grosso’ del turismo è di giorno e qui c’è anche l’università con tantissime facoltà.

Una università molto prestigiosa, fiore all’occhiello non solo della città ma anche di tutte le Marche.

Recanati

Recanati è diventato un posto famosissimo grazie a Giacomo Leopardi, uno dei poeti più famosi d’Italia. È nato proprio qui, nel 1798, l’autore di ‘A Silvia’ e de ‘Il Sabato del Villaggio’. Ovviamente, imperdibile una passeggiata nel centro della piazza, ‘protagonista’, poi della poesia prima menzionata.

E, inoltre, è imperdibile anche una tappa nella casa di Leopardi. Non vogliamo anticipare nulla ma la visita guidata all’interno dell’edificio con un’apposita guida stanerà alcuni luoghi comuni sul poeta e proprio sulla poesia ‘A Silvia’.

Al di là di Leopardi, comunque, Recanati è un posto piccolino, gradevole per fare quattro passi e in cui è possibile vedere qualche monumento dedicato al suo cittadino più illustre, come la statua dedicata a Leopardi.

Proprio per questo motivo, il consiglio è quello di informarsi un po’ sul poeta e poi di andare.

Senigallia

Concludiamo con Senigallia. Qui c’è un turismo un po’ diverso e, anzi, in parte sembra di non essere nelle Marche. Nel senso che, a dire il vero, dal punto di vista artistico e storico offre un po’ di meno rispetto ai luoghi prima menzionati però ha la caratteristica di essere la meta preferita dei giovani. Qui si possono trovare anche annunci personali di donna cerca uomo a Ancona. È a Senigallia, infatti, che si concentra la movida delle Marche con un lungomare pieno di locali che, d’estate, offrono un divertimento che non ha nulla da invidiare ad altre zone d’Italia. Molto bello anche il centro storico, anch’esso movimentato e pieno di persone. Non manca, però, una delle caratteristiche delle Marche: la sicurezza.






Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2022 alle 21:10 sul giornale del 08 giugno 2022 - 47 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dais


logoEV
logoEV
qrcode