contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Omicidio del Pinocchio, Mattia Rossetti condannato a 20 anni

1' di lettura
473

Nei confronti del 28enne anconetano, imputato per l'omicidio dell'ex compagno di scuola Michele Martedì, è stato riconosciuto il vizio parziale di mente

La Corte d'Assise di Ancona ha condannato a vent'anni di carcere Mattia Rossetti, il 28enne anconetano imputato per l'omicidio dell'ex compagno di scuola Michele Martedì. Questa la sentenza arrivata nel primo pomeriggio di oggi che chiude il processo per il delitto avvenuto l'8 dicembre 2020 ad Ancona nella zona del Pinocchio. La vittima, parrucchiere di 26 anni, stava tornando a casa con il cane in via Maggini quando Rossetti, suo ex compagno di scuola, lo aggredì e lo uccise a coltellate.

Per via della pericolosità sociale dell’imputato, riscontrata dalla perizia psichiatrica affidata dalla Corte, i giudici hanno disposto anche cinque anni aggiuntivi di detenzione in una struttura psichiatrica. Ai familiari della vittima andrà un risarcimento da un milione di euro. La procura aveva chiesto una condanna 24 anni di carcere per il reato di omicidio volontario, con le aggravanti della premeditazione, dello stalking, della crudeltà e dei futili motivi.

I giudici, sulla base della perizia psichiatrica, hanno riconosciuto a Rossetti il vizio parziale di mente: il 28enne anconetano avrebbe agito affetto da "un disturbo delirante paranoideo". Rossetti è in carcere a Montacuto dal giorno dell'omicidio.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2022 alle 16:29 sul giornale del 18 giugno 2022 - 473 letture






qrcode