Centri estivi comunali, M5S e AIC: "Ulteriore caduta verso il baratro"

1' di lettura Ancona 28/06/2022 - I centri estivi del Comune di Ancona, fino al 2014 “fiore all’occhiello” dell’Amministrazione, conoscono quest’anno una ulteriore caduta verso il baratro.

Per la prima volta ad Ancona, l’affidamento del servizio non solo è stato aggiudicato al massimo ribasso (cosa questa che NON ha precedenti né qui né altrove) , ma, addirittura ad una ditta che si occupa di commercio all’ingrosso di articoli medicali ed ortopedici. E’ di tutta evidenza quanto questa srl che ha sede in Messina , possa essere versata in servizi educativi. Ma all’amministrazione non interessa, non ha “pregiudizi”; piuttosto suggerisce di non portare “sfortuna” visto che abbiamo paventato la possibilità che all’ultimo la aggiudicataria possa rinunciare.

Secondo i nostri “ineffabili” la scelta di procedere alla aggiudicazione in base alla offerta economicamente più vantaggiosa, ovvero verificando la parte “economica” e quella “tecnica” non era consigliabile. Allo stato, pertanto, non si sa cosa e come procederà l’organizzazione dei centri estivi comunali. In fondo c’è ancora 1 settimana (scarsa) per l’avvio…. Nulla è dato conoscere circa gli atti di gara perché nulla è stato pubblicato. Quest’anno i centri estivi comunali dureranno circa 4 settimane, è lecito pensare che vi ricorreranno sicuramente (e solo) le famiglie alla canna del gas, ovvero quelle che non possono permettersi altro e di meglio.


Da Movimento Cinque Stelle Ancona e Altra Idea di Città





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2022 alle 16:47 sul giornale del 29 giugno 2022 - 262 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddlw





logoEV
logoEV