Falconara, varata l'ordinanza contro lo spreco dell'acqua potabile

3' di lettura Ancona 05/07/2022 - Acqua potabile, a Falconara arriva l'ordinanza antispreco

Contro lo spreco dell’acqua potabile, dopo il decalogo per un uso responsabile arriva un’ordinanza del sindaco Stefania Signorini, che vieta di prelevare acqua dall’acquedotto pubblico per lavare piazzali e cortili, lavare l’auto privatamente, riempire fontane, vasche ornamentali e piscine. Irrigare orti e giardini sarà invece possibile, ma solo il lunedì, il mercoledì e il venerdì a partire dalle 22 fino alle 7 del mattino successivo. In generale al di fuori di queste ‘finestre’ è vietato l’uso dell’acqua potabile se non per l’uso alimentare domestico, per l’igiene personale e per dare da bere agli animali. I divieti resteranno in vigore fino al 30 settembre, salvo diverse indicazioni.

Nello specifico l’ordinanza vieta: l'irrigazione e annaffiatura di orti, giardini e prati, eccetto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì nelle ore comprese tra le 22 e le 7 del giorno successivo; il lavaggio di aree cortilizie e piazzali, salvo per i servizi pubblici di igiene urbana, con la raccomandazione di effettuare tali attività dopo il tramonto; il lavaggio privato di veicoli a motore, con l'esclusione di quello svolto da impianti di autolavaggio regolarmente autorizzati; il riempimento di fontane ornamentali e vasche da giardino su aree private; il riempimento di piscine su aree private, salvo quelle legate ad attività economiche turistiche o sportive; gli usi diversi da quello alimentare domestico, per l'igiene personale e per l'abbeveraggio degli animali.

Il provvedimento è stato adottato su indicazione della Regione Marche, che il 30 giugno scorso ha scritto a tutti i Comuni chiedendo provvedimenti anti-spreco, una richiesta ribadita nella giornata di ieri 4 luglio anche dall’Aato 2 (Assemblea di ambito territoriale ottimale Marche centro nord – Ancona).

«La situazione metereologica nella Regione Marche – si legge nell’ordinanza – è contraddistinta da una condizione di siccità meteorologica da moderata a severa, in peggioramento, con precipitazioni inferiori alla media dal mese di marzo 2022 e temperature superiori alla media nei mesi di maggio e di giugno (anche di oltre 2°); l'andamento meteorologico ha determinato condizioni di siccità idrologica, relativa alle portate dei corsi d'acqua e delle sorgenti, variabile da moderata a severa nella varie porzioni del territorio, con tendenza al peggioramento; i modelli meteorologici prevedono che le piogge nelle prossime settimane e in più in generale nei prossimi mesi estivi possano essere inferiori alla media, con temperature superiori alla media». Restano sempre validi, inoltre, i consigli per un uso consapevole dell’acqua diffusi il 24 giugno scorso.

«L’acqua è un bene prezioso che non dobbiamo dare per scontato – ribadisce l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi – . È importante che ognuno di noi contribuisca anche con piccoli gesti per tutelare le risorse idriche disponibili. Invito inoltre ad adottare comportamenti virtuosi anche in spiaggia razionalizzando quanto più l’utilizzo di docce e fontane e mi auguro che tali comportamenti vengano mantenuti sempre non solo nei periodi di crisi».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2022 alle 15:54 sul giornale del 06 luglio 2022 - 263 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, acqua potabile, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/deqz





logoEV