Rotary Falconara, da Paolo Lovascio a Paolo Bedetti: ecco il nuovo presidente

3' di lettura Ancona 06/07/2022 - Il club falconarese per la continuità: da un imprenditore ad un altro, con lo stesso spirito di servizio verso gli altri. Il past president: «Abbiamo lavorato per prenderci cura della comunità, continueremo su questa strada». Il bilancio del suo anno rotariano e tutte le iniziative

Da un imprenditore ad un altro. Nel segno della continuità e del «prendersi cura». Con la tradizionale cerimonia del martelletto, tenutasi nella cornice del ristorante delle Rose di Montemarciano lo scorso martedì 28 giugno, Paolo Lovascio, past president del Rotary Club Falconara, ha ceduto il testimone all’entrante presidente Paolo Bedetti. La cerimonia, che ha visto la partecipazione di soci e molti ospiti, è stata anche l’occasione per fare il punto su un anno rotariano, il 2020-2021, particolarmente proficuo per il club falconarese dal punto di vista delle iniziative promosse nel e per il territorio, anche grazie alla virtuosa sinergia instaurata da Lovascio con soggetti e realtà che, allo stesso modo del Rotary, operano a servizio della comunità. Modus operandi che certamente verrà ripreso da Bedetti, del quale Lovascio rimarrà uno stretto collaboratore per quanto concerne l’organizzazione dei service e la comunicazione.

«Il mio motto è stato ‘prendersi cura’ – ha detto Paolo Lovascio ai presenti –. Ho orientato la mia attività al servizio degli altri, ma senza il contributo della squadra che ho avuto al mio fianco, e che ringrazio, non avrei mai potuto fare tanta strada. È stato un anno bello, ricco e stimolante. E speriamo che lo sia stato anche per quelle realtà che abbiamo scelto di sostenere». Tante. A cominciare dal Centro NeMo di Ancona, che si occupa delle persone affette da malattie neurodegenerative, passando per i finanziamenti concessi per i nuovi arredi e giochi del parco Robinson, per il Centro Giovani di via IV Novembre o per l’insegna luminosa in memoria di Gianfranco Badiali apposta sulla facciata del palazzetto a lui dedicato. Fino alle donazioni per le persone senza fissa dimora, per i profughi ucraini e per le associazioni che aiutano le donne operate di tumore. Senza dimenticare gli incontri, le conviviali, i convegni storico-culturali, i momenti di approfondimento e la vicinanza concreta ai giovani e al mondo dello sport. «Sono convinto che il presidente Paolo Bedetti proseguirà in questa direzione», ha concluso Lovascio.

Lovascio che, proprio dall’incoming presidente Bedetti, ha ricevuto il premio ‘Paul Harris Fellow’, ovvero la massima onorificenza rotariana che viene attribuita a personalità che si distinguono per l’attività di servizio. Stesso riconoscimento esteso anche a Daniela Venanzi, sostenitrice del Rotary Club Falconara e nota imprenditrice. Tra i presenti in sala il past governor del Distretto Rotary 2090, Gabrio Filonzi, la direttrice del Centro NeMo Ancona, Michela Coccia, il vicepresidente Uidlm Ancona, Simone Giangiacomi, il presidente del Gruppo Amici per lo Sport Falconara, Tarcisio Pacetti, nonché i sindaci di Falconara, Stefania Signorini, e Montemarciano, Damiano Bartozzi.


Da Rotary Club Falconara Marittima

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2022 alle 10:34 sul giornale del 07 luglio 2022 - 158 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara, falconara marittima, rotary, rotary falconara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dexF





logoEV