La Punta della Lingua: conclusa con successo la XVII edizione del Festival Internazionale di Poesia totale

9' di lettura Ancona 12/07/2022 - Si è conclusa con successo la XVII edizione del Festival Internazionale di Poesia La Punta della Lingua che si è svolta dal 18 al 28 giugno nei comuni di Ancona, Castelfidardo, Recanati, Macerata, Montelparo (FM) e Fabriano, con due anteprime il 3 giugno e il 5 giugno, tre eventi speciali il 30 giugno, l’8 e il 10 luglio.

La manifestazione ha visto la partecipazione con circa 3500 persone che hanno seguito gli incontri con poeti e poetesse, autori, scrittori e performer dal vivo e online, tra letture, spettacoli, mostre, videopoesie, gare di poesia ad alta voce, escursioni poetiche, laboratori di poesia telematici e dal vivo. Al book shop, realizzato in collaborazione con la libreria Feltrinelli di Ancona, si sono venduti quasi 200 libri di poesia, per un incasso di 2500 euro. Grazie al grande numero di libri venduti durante il festival, la sede anconetana ha raggiunto un primato fra tutte le librerie Feltrinelli italiane. LA XVII EDIZIONE - Oltre 70 gli autori presenti per 40 appuntamenti nel programma ideato dai due direttori artistici Luigi Socci e Valerio Cuccaroni.

POESIA INTERNAZIONALE

Forte la presenza di autori internazionali: dall’incontro esclusivo, in collaborazione con Amnesty International, tra il poeta russo Sergej Gandlevskij e il poeta ucraino Boris Chersonskij, che per la prima volta sullo stesso palco, alla Mole Vanvitelliana di Ancona, hanno raccontato attraverso le loro opere il delicato momento storico che stanno vivendo i loro paesi di origine, alla ex Poet Laureate del Regno Unito, Carol Ann Duffy, che a Palazzo Venieri di Recanati ha letto Sincerità (Ladolfi, 2020), la sua opera più recente, e Liz Lochhead (già Makar - Poeta nazionale scozzese) che ha presentato il suo ultimo libro Una scelta pubblicato per la prima volta in Italia da Argolibri, il marchio editoriale dell’impresa creativa senza scopo di lucro Nie Wiem aps.

POESIA ITALIANA

La poesia italiana ha avuto un largo spazio, innanzitutto con l’omaggio a Pier Paolo Pasolini dell’attore, regista e autore teatrale Ascanio Celestini, protagonista dello spettacolo Museo Pasolini e insieme allo scrittore Antonio Tricomi di Pasolini 100, dialogo a due voci sulla figura di questo controverso autore. Nella sezione Poeti da antologia sono stati protagonisti il poeta, traduttore e critico letterario Valerio Magrelli, la poetessa, performer e saggista Ida Travi, il poeta e critico letterario Paolo Maccari e il poeta, narratore e docente universitario Flavio Santi. Grande attenzione anche all’avanguardia del secondo Novecento e contemporanea, con le presentazioni di Presentimenti del mondo senza tempo. Scritti su Emilio Villa di Aldo Tagliaferri (Argolibri, 2022) con il curatore Gian Paolo Renello alla Libreria Catap di Macerata e di Nuova Poesia Troll (Argolibri, 2022) a cura di Federico Ronconi, online sul canale youtube Argowebtv. Di poesia giocosa hanno parlato Marco Ardemagni, conduttore radiofonico a Rai Radio 2, autore televisivo e poeta, Luciana Preden e Giuseppe Varaldo, specialisti della giocoleria poetica, partendo dal libro Biancaneve e i settenari - Antologia di poesia giocosa (Bompiani, 2022). Valerio Cuccaroni ha presentato la sua prima opera poetica, Lucida tela (Transeuropa, 2022), con una performance, preceduta da un video realizzato da Giacomo Alessandrini con le opere di Allegra Corbo, musicato dal vivo dal musicista elettronico Paolo Bragaglia, Oltre a Museo Celestini, ci sono stati altri due spettacoli, Dopodomani non ci sarà una lettura scenica di Gianluca Balducci e Luca Serrani sulle ultime esperienze del giornalista e scrittore Luca Rastello, scomparso prematuramente qualche anno fa, La meraviglia di Sonia Antinori con Carla Manzon e il recitativo dell’autore Davide Nota e Giacomo Lilliù, del poemetto Il tarassaco, tratto da Rovi (Argolibri 2022). Non sono mancate poi le performance dei partecipanti della finale regionale del Poetry Slam, vinta da Giovanni Monti che potrà così partecipare alla finale nazionale e della XIV Facebook Poetry, gara di poesia online, condotta da Paolo Agrati e Slam factory, vinta da Eleonora Diāvoli. Grazie alla collaborazione con la Pro Helvetia il festival ha ospitato anche i poeti della Svizzera italiana Fabiano Alborghetti e Laura Di Corcia.

LE MARCHE DELLA POESIA

Per Le Marche della Poesia l’editore Alessandro Seri ha presentato Lo Spazio e l’Onda (Seri Editore, 2021), mappatura dei giovani poeti under 35, letture di Elisa Des Dorides, Simone Sanseverinati, Francesca De Luca, Pietro Polverini. Guido Garufi ha presentato la sua antologia Poesia delle Marche. Il Novecento e oltre (Affinità Elettive, 2022), seguito alla monumentale antologia pubblicata nel ’98, con letture di Nicola Bultrini, Filippo Davoli, Germana Duca Ruggeri, Riccardo Frolloni, Luigi Socci. Altre cinque voci delle Marche della Poesia si sono potute ascoltare a Montelparo: Francesco Accattoli, Marta Chiacchiera, Franca Mancinelli, Andrea Lanfranchi, Piergiorgio Viti, seguiti dail concerto Cantata de core di Frida Neri (voce) e Jacopo Matia Mariotti (violoncello) sulle canzoni di Pier Paolo Pasolini e, infine, dal PJ set di luigisocci, animatore della festa ibrida del Poetry Party, fra rock, elettronica, dance, hip hop e poesia del Novecento, che ha chiuso la giornata del Festival a Montelparo in collaborazione con l’Associazione Hands.

ANTEPRIME

Due le anteprime del festival: Giorgiomaria Cornelio che ha presentato il suo libro di poesie La consegna delle braci a Macerata alla Libreria Catap e l’escursione poetica per festeggiare l'uscita dell'opera omnia di Franco Scataglini, ad Ancona al Parco del Cardeto.

PREMIO FRANCO SCATAGLINI

Nella seconda edizione del riuscito e originale concorso di videopoesia La poesia che si vede, espansione del Festival di cinema Corto Dorico e del Festival di poesia “La Punta della Lingua”, che nel 2022 è diventato internazionale, il premio Franco Scataglini è stato assegnato a Today I wrote nothing per la regia di Keith Sargent con i testi di Daniil Charms vincitore tra le oltre 180 opere che si erano iscritte, provenienti da diversi Paesi del mondo: dalla Polonia a Israele, dall’Irlanda all’Indonesia, Hong Kong, Estonia, Brasile, Albania, Francia, Belgio, Turchia, Namibia e moltissimi altri. Un premio speciale alla Migliore videopoesia italiana è stato assegnato dall’Associazione Culturale “La Locura” a Terra dei Padri per la regia di Francesco Di Gioia e i testi di Fadil Hasin Ash-Shalmani. Il premio del pubblico è andato, invece, a Nel Tempo di uno Spazio per la regia di Davide Passoni e Lorenzo Nocerino e testi di Davide Passoni, musiche Alessio Pamovio. La giuria del Premio Franco Scataglini 2022 era formata da: Luigi Socci (poeta e direttore artistico La Punta della Lingua), Emanuele Mochi (sceneggiatore), Giulio Segato (autore e curatore della mostra di poesia visiva Verbo Visioni), Franca Mancinelli (poeta), Andrea Inglese (poeta, critico e narratore), Chiara Rigione (film-maker), Gianluca Abbate (regista e video-artista). Il premio è stato consegnato da Rosellina Massi, vedova di Franco Scataglini, il grande poeta anconetano a cui è dedicato il riconoscimento.

MOSTRA POESIA VISIVA

In un festival di poesia totale che promuove l’arte poetica nelle sue molteplici varianti e contaminazioni con le altre arti, ha avuto un posto di rilievo la Mostra Verbo Visioni sulla Poesia Visiva in cui si sono potute vedere le opere appartenenti alla Collezione Campanotto. La Collezione Campanotto, del poeta, editore e artista militante Carlo Marcello Conti, ne rappresenta uno dei più completi archivi al mondo. La mostra, che si è articolata in due parti, una ad Ancona nella Sala delle Polveri della Mole Vanvitelliana e l’altra a Macerata alla Liberia Catap si è protratta fino al 28 giugno. La mostra è stata organizzata in collaborazione con Poliarte – Accademia di Belle Arti e Design.

APPUNTAMENTI SPECIALI

A conclusione della manifestazione ci sono stati tre appuntamenti speciali: a Macerata alla Libreria Quodlibet la presentazione dell'opera omnia di Franco Scataglini raccolta nel volume Tutte le poesie (ed. Quodlibet) con gli interventi del curatore Paolo Canettieri e di Valerio Cuccaroni; a Le Conce di Fabriano, nell’ambito del Festival Sere di Venere, in collaborazione con La Punta della Lingua Poesia Festival-Progetto ComuniCanti, la “Conversazione sulla poesia orale” con Marko Miladinovic, Luigi Socci e Julian Zhara e il “Fabriano Poetry Slam”, dove si sono sfidati sette poeti e ad aggiudicarsi la vittoria è stato Julian Zhara, condotto dai poeti Lorenzo Allegrini e Paolo Agrati, coadiuvati in "regia" da Luigi Socci; sempre a Macerata nel cortile del Palazzo Bonaccorsi all’interno di “Buon’Estate” rassegna di arti performative, in collaborazione AMAT con il Festival La Punta della Lingua – comuniCanti, il concerto L’ombra della luce. Omaggio a Franco Battiato di Claudia Fofi (voce) con Paolo Ceccarelli (chitarra) e Andrea Rellini (violoncello). La collaborazione della Punta della Lingua si è concretizzata in apertura di serata con il Reading di Regie senza Films del nostro co-direttore artistico Luigi Socci.

LA PUNTA DELLA LINGUACCIA

La punta della lingua si è rivolta anche ai più giovani nella sezione La punta della linguaccia, a cura di Natalia Paci, con Bruno Tognolini protagonista dell’incontro per bambini La prosa dice, la poesia fa. Rime e ritmi fuori dai libri e nel mondo. Tognolini è uno scrittore "per bambini e per i loro grandi". È anche poeta ramingo, in giro per l'Italia da trent'anni per incontrare i lettori bambini e adulti. Nie Wiem ha concluso il progetto ComuniCanti, sostenuto dalla Regione Marche POR FESR 2014-2020 per rigenerare l’area del cratere sismico attraverso le imprese creative. A settembre si svolgerà la nuova edizione dell’ormai storico laboratorio di poesia in carcere Ora d’aria, in collaborazione con il Garante dei Diritti delle Persone della Regione Marche. I detenuti di Montacuto e Barcaglione saranno guidati dai direttori artistici del festival Valerio Cuccaroni e Luigi Socci, insieme a Natalia Paci e ai volontari di Nie Wiem, alla scoperta del poetry slam, potendosi così allenare per partecipare loro stessi alla gara di poesia ad alta voce con cui si concluderà il laboratorio. Ospiti speciali i migliori poeti della Lega Italiana Poetry Slam – LIPS.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-07-2022 alle 16:18 sul giornale del 13 luglio 2022 - 168 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesia, cardeto, lapuntadellalingua, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dfxU





logoEV