Assicurazione viaggio: 5 cose da sapere

3' di lettura Ancona 11/08/2022 - Chi affronta un viaggio all’estero deve fare il possibile per tutelarsi da inconvenienti che possono capitare, come incidenti, infortuni o annullamenti. Per fronteggiare queste situazioni si rivela utile sottoscrivere un’assicurazione di viaggio internazionale in base alle esigenze dei viaggiatori. Scopriamo 5 cose da sapere su questa particolare categoria di polizze.

I tipi di assicurazione

Partiamo con il precisare che le tipologie di polizze disponibili sono diverse. Prima fra tutte, troviamo quella sanitaria, che si fa carico di incidenti e malattie che possono sopraggiungere, prevedendo anche un eventuale rimpatrio. Altre tariffe riguardano furto e smarrimento del bagaglio, oppure l’annullamento. In questo caso, verrà rimborsato il costo del biglietto aereo se non verrà utilizzato. Infine, abbiamo le polizze all inclusive, che comprendono la combinazione di queste categorie e altri elementi, come l’indennizzo per il furto del cellulare o del ritardo del volo, oltre a un rimborso spese in caso di necessità di prolungare il soggiorno.

Quando è necessaria l’assicurazione di viaggio

La scelta tra le polizze che abbiamo citato dipende ovviamente dalle necessità del viaggiatore e dal Paese in cui egli è diretto, oltre che dal valore che si desidera dare alla propria assicurazione. Tuttavia, se in linea generale l’assicurazione di viaggio è caldamente raccomandata quando si parte per l’estero, in certi stati è addirittura obbligatoria. In questi casi, se il relativo documento non viene presentato, si può essere costretti a rimpatriare. Per i viaggi in Europa, invece, gli accordi continentali consentono ai cittadini comunitari di usufruire liberamente della sanità pubblica, pertanto non è necessaria l’assicurazione.

Attenzione al massimale

Quando si stipula l’assicurazione, occorre tenere presente che esiste un massimale per le spese che possono essere coperte. Nel caso della polizza relativa al bagagliaio, questo coincide con il valore degli oggetti che si porta con sé, mentre per le spese sanitarie il calcolo è più difficile. Questo dipende dalle singole compagnie, dal momento che a volte viene stimato in giorni di ricovero ospedaliero, mentre altre è determinato dal numero di azioni.

Risparmiare online

Il costo dell’assicurazione per un viaggio all’estero può essere considerevole, ma c’è un modo per risparmiare: stipulare il contratto online. I portali di queste compagnie funzionano allo stesso modo degli uffici, quindi se si ha abbastanza dimestichezza con i viaggi intercontinentali, è possibile ricorrere a questa soluzione in sicurezza, godendo della possibilità di risparmiare un po’.

L’importanza dell’assistenza continua

Infine, occorre attribuire il giusto peso a un ultimo fattore determinante per le caratteristiche di una buona assicurazione di viaggio. Stiamo parlando della possibilità di contare su un’assistenza in lingua italiana continua, che possa intervenire e aiutare il viaggiatore in caso di necessità. Occorre quindi assicurarsi che all’interno del proprio contratto sia prevista questa possibilità, tanto più che alcune compagnie offrono opzioni molto utili. Ad esempio, possono localizzare il cliente tramite smartphone, e garantire un’assistenza medica tramite contatto diretto con i medici locali. Quello relativo all’assistenza può apparire come un dettaglio, ma nei casi di reale bisogno si rivela di estrema importanza.






Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2022 alle 21:06 sul giornale del 11 agosto 2022 - 21 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dkFJ


logoEV
logoEV