contatore accessi free

Verso l'emancipazione femminile: quanta strada c'è ancora da compiere?

2' di lettura Ancona 06/10/2022 - Il percorso intrapreso dalle donne verso la parità di genere è uno dei temi principali che oggi gli studiosi e le persone comuni si trovano ad affrontare in diversi ambiti, da quello sociale a quello economico e lavorativo.

Nonostante nel nostro paese la condizione femminile sia nettamente migliorata rispetto al passato, grazie anche ad un graduale distaccamento dalla visione patriarcale della società e della famiglia, sono ancora molti i passi da compiere per raggiungere una piena uguaglianza.

Cosa è cambiato

Risvolti positivi sono stati individuati sia all'interno dei nuclei familiari, dove ad esempio un maggior numero di donne sceglie di prediligere la carriera rispetto alla maternità, o comunque di portare avanti entrambe le cose, sia all'interno dei luoghi di lavoro, dove sempre più donne hanno la possibilità di accedere a ruoli che finora sono stati ricoperti da uomini. Anche a livello legislativo e di diritti infine le donne sono riuscite a raggiungere importanti traguardi, dalla legge sull'interruzione volontaria di gravidanza fino ad arrivare ai provvedimenti penali in vigore per la violenza di genere. La stessa cosa riguarda la sfera sessuale, anche se a volte sembra essere ancora vessata da tabù e non detti.

Sfera sessuale e donne: ancora un tabù?

Ancora oggi infatti quando si parla di sex toys come plug anali o dildo vi sono persone che considerano questo argomento ancora un tabù. Ciò è dovuto soprattutto al fatto che nell'immaginario collettivo i sex toys sono sempre stati visti come un sostituto della persona fisica e non come una soluzione per il piacere di entrambi i membri di una coppia. Il discorso poi si fa ancora più complesso quando entra in gioco la masturbazione, e soprattutto la masturbazione femminile, che è tuttora spesso ammantata da un alone di vergogna. Se da un lato sono in modo particolare le generazioni precedenti a considerare i sex toys e la masturbazione un motivo di imbarazzo e negazione, dall'altro le nuove generazioni dimostrano un'apertura mentale superiore nei confronti di questi strumenti per il piacere personale e di coppia. I dati raccolti dalle aziende produttrici di sex toys hanno infatti evidenziato come negli ultimi anni, soprattutto nel periodo di lockdown, la vendita di questi giocattoli sessuali sia aumentata esponenzialmente, fino ad arrivare a superare il 110% delle vendite. Ad apprezzare ed acquistare i sex toys sono inoltre in prevalenza le donne, sebbene i giocattoli sessuali siano indirizzati anche al piacere maschile.






Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2022 alle 10:55 sul giornale del 06 ottobre 2022 - 18 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dtvM


logoEV
logoEV
logoEV