contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara, nuovo bagno pubblico e isole ecologiche: restyling per piazza Catalani

4' di lettura
146

L’assessore Rossi: "Un lavoro corale per realizzare una nuova Agorà"

Da piazza in parte dimenticata a luogo di riunione, gioco e ‘chiacchiere tra giovani e meno giovani’. E’ questo il nuovo volto di piazza Catalani, che sta prendendo forma grazie a LUDiCO, progetto pilota di rigenerazione urbana e innovazione sociale. La riqualificazione si avvia infatti alla fase conclusiva. «Sarà una sorta di Agorà – dichiara l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi –. Con una tale realizzazione intendiamo restituire alla cittadinanza, in particolare residenti, scuole e famiglie, un luogo che in passato era dedicato, di fatto, al pattinaggio e al calcetto. Il vicino centro socio-sanitario-riabilitativo diurno per disabili esalterà ancora di più la funzione di questo spazio in pieno centro storico».

Iniziato a gennaio 2022, il progetto LUDiCo è promosso dal Comune, progettato, realizzato e coordinato grazie alla sinergia tra l’ufficio tecnico comunale (dalla dirigente Eleonora Mazzalupi, responsabile unico del procedimento, ai progettisti ingegner Roberto Mantovani e architetto Eleonora Fanesi) e il collettivo Plasma (architetto Silvia Cerigioni e dottoressa Francesa Bianchi. Ad oggi, con la collaborazione degli artisti dell'associazione ricreativa culturale Jassart e i workshop di urbanistica tattica aperti alla cittadinanza che si sono svolti nei mesi scorsi, è stata realizzata una parte della pittura a terra del nuovo playground di Piazza Catalani. L’intervento dovrà proseguire per terminare tutta la superficie entro il mese di novembre.

In piazza è già presente il nuovo bagno pubblico, che verrà messo in funzione nei prossimi giorni, una volta ultimato l'accordo della manutenzione di pulizia giornaliera. Il nuovo servizio pubblico sarà accessibile a tutti e sarà gestito dai soggetti coinvolti già dalla prima fase di co-pregettazione di LUDiCO (il Coser di via Roma i gruppi sportivi di badminton e cricket) attraverso il Patto di Collaborazione, uno strumento innovativo per la pubblica amministrazione volto a promuovere la cura dei beni comuni urbani, che verrà illustrato alla cittadinanza prossimamente.

Attraverso i workshop di Autocostruzione, svolti nei mesi di luglio e settembre al FABLab, sono state realizzate le installazioni artistiche in legno progettate dai designer Monica Romagnoli e Markus Holste, alcune delle quali già presenti in piazza. Oltre 60 persone di tutte le età hanno partecipato alle giornate di autocostruzione e preso operativamente parte alla realizzazione, grazie al coordinamento e supporto dei designer. Sono state installate, ad oggi, la copertura del nuovo bagno pubblico e le nuove isole ecologiche. I contenitori per i rifiuti urbani di via Giovanni Amendola sono stati spostati all'interno dei due spazi appositamente progettati in collaborazione con la Multiservizi. Un'idea, semplice ed economica, volta a migliorare il decoro urbano dei nostri spazi pubblici. Nelle illustrazioni potete prendere visione dei nuovi posizionamenti. La ‘Piatta’, l'installazione artistica delle nuove sedute per sperimentare un nuovo modo di stare in piazza verrà invece installata nella fase di chiusura del cantiere. Durante i lavori, oltre alla realizzazione del nuovo bagno e l’installazione del canestro, sono stati riqualificati i muretti perimetrali, risanate alcune porzioni di pavimentazione, realizzati alcuni drenaggi per l’acqua meteorica. I lavori si concluderanno una volta terminate le opere di pittura a terra, la posa in opera delle installazioni artistiche e degli ulteriori arredi urbani a completamento.

Il collettivo Plasma sottolinea: «Al di là dei colori e delle forme, quello che ha sempre contraddistinto il progetto è stata l'alta valenza sociale e l'inclusività nelle scelte e decisioni progettuali, che ha portato LUDiCO ad essere non un solo progetto di restyling, ma una vera e propria comunità di attori che operano insieme con lo stesso fine che è il benessere collettivo, migliorando i nostri spazi di vita quotidiani». Il canestro già installato è il primo di tanti sport e giochi che saranno realizzati nel nuovo playground di piazza Catalani. Per la fine di novembre sarà prevista la conclusione del cantiere, gli artisti dell'Associazione ricreativa culturale di Jassart ritorneranno in piazza per ultimare l'opera. Di imminente redazione il patto di collaborazione fra associazioni, Cooss Marche, scuole, rappresentanze delle varie etnie e semplici cittadini, finché ognuno si possa prendere cura dei nuovi manufatti e del libero, pacifico, giocoso utilizzo della piazza.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2022 alle 11:58 sul giornale del 12 novembre 2022 - 146 letture






qrcode