contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Ubriaco tenta di rubare alcolici, scappa e infastidisce dei negozianti prima di aggredire la Polizia, denunciato

4' di lettura
240

Gli agenti tentavano di calmare il soggetto molesto in evidente stato di ubriachezza ma quando provavano ad avvicinarsi all’uomo per tranquillizzarlo, ma il predetto si avventava su un agente provando a colpirlo con un calcio

Nella serata di ieri, su disposizione della Sala Operativa della Questura, personale della Squadra Volante si portava in via Flaminia presso un supermercato, ove era stato segnalato un uomo che aveva cercato di non pagare alcune bottiglie di alcolici, occultandole all’interno del giacchetto.

Mentre gli agenti stavano raggiungendo il supermercato, un addetto dell’esercizio commerciale avvertiva la Sala Operativa del fatto che l’uomo si era allontanato dopo che personale della vigilanza era riuscito a recuperare la merce. I poliziotti provvedevano in un primo momento a ricercare il soggetto allontanatosi su via Flaminia, poi si portavano presso l’esercizio commerciale per recuperare una descrizione più accurata dell’uomo. In tali frangenti la locale Sala Operativa segnalava agli agenti la presenza di un uomo molesto, corrispondente alla descrizione della persona ricercata, che stava infastidendo i passanti e gli esercizi presenti in zona Stazione Ferroviaria, anche sferrando calci al vetro di uno dei predetti esercizi.

Celermente gli operatori si dirigevano in zona Stazione e, all’atto di fermarsi, la loro attenzione veniva richiamata da alcuni cittadini che stavano avendo una discussione con la persona segnalata. In particolare, il titolare di un negozio segnalava che l’uomo era entrato nel suo esercizio ed aveva cominciato a toccare in modo maldestro il materiale messo in esposizione. Gli operatori, individuato il soggetto molesto, provavano ad avvicinarsi, ma fin da subito venivano aggrediti verbalmente.

Gli agenti tentavano di calmare il soggetto molesto in evidente stato di ubriachezza, desumibile dall’alito fortemente vinoso, atteggiamento irriverente aggressivo e violento, ed eccessiva loquacità. Gli operatori provavano ad avvicinarsi all’uomo per tranquillizzarlo, ma il predetto si avventava su un agente provando a colpirlo con un calcio. Con un gesto repentino il poliziotto riusciva a schivare il calcio e, unitamente al collega che interveniva tempestivamente, riusciva a immobilizzarlo e a metterlo in sicurezza. Gli operatori riuscivano a far salire il soggetto nell’auto di servizio solo dopo ripetuti tentativi e con l’ausilio di un’altra pattuglia.

L’uomo veniva accompagnato in Questura e durante tutto il tragitto sferrava continui colpi con la testa sul plexiglass divisorio della Volante. Giunti in Questura, l’uomo continuava ad inveire contro gli operatori, insultandoli, provando ad aggredirli e continuava altresì in un continuo, costante turpiloquio privo di senso alcuno. Anche durante le operazioni di fotosegnalamento l’uomo, poi identificato per un cittadino somalo di 31 anni, continuava nel suo atteggiamento aggressivo tra insulti e grida. Alla fine degli accertamenti l’uomo veniva denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per l’ubriachezza.

Nel pomeriggio di ieri, invece, durante il normale servizio di controllo del territorio gli agenti delle Volanti provvedevano al controllo di alcuni soggetti intenti a bivaccare presso in un’area verde in zona Archi. Due dei soggetti controllati erano sprovvisti di documenti identificativi e declinavano le proprie generalità. I due uomini seguivano gli operatori in Questura e all’esito delle operazioni di fotosegnalamento veniva identificati per un cittadino gambiano di 24 anni e per un cittadino ivoriano di 20 anni. Il primo, regolare sul territorio nazionale, risultava avere a carico un rintraccio per notifica inerente al provvedimento di Foglio di via obbligatorio dal Comune di Senigallia emesso dal Questore di Ancona, atto che gli veniva notificato dagli agenti. Il secondo risultava essere irregolare sul territorio nazionale. Pertanto, veniva denunciato per violazione della normativa in materia di immigrazione e veniva messo a disposizione del locale Ufficio Immigrazione, che attivava la procedura espulsiva e gli notificava l’ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale.

Sempre nel corso dei controlli effettuati dalla Squadra Volante un ragazzo italiano di 24 anni, sorpreso con marijuana, è stato sanzionato per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente, mentre un cittadino del Sudan di 20 anni, rintracciato nel parco della Cittadella a seguito di segnalazione di persona molesta, è stato denunciato per falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla propria identità.



Questo è un articolo pubblicato il 11-11-2022 alle 17:08 sul giornale del 12 novembre 2022 - 240 letture






qrcode