contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Ubriaco sfoga la sua rabbia su macchine parcheggiate sedie di un locale. Denunciato dalla Polizia

1' di lettura
264

polizia notte

Il soggetto, in preda di un attacco di immotivata violenza e rabbia incontrollata, si rendeva artefice del danneggiamento di alcuni veicoli in sosta e di suppellettili che gli si erano presentati davanti lungo il suo percorso. Inoltre, lo stesso si rendeva responsabile della distruzione del dehor di un esercizio commerciale

Alle ore 1.30 circa di ieri, 7 gennaio, la Squadra Volanti veniva inviata presso la via XXV Aprile, ove più chiamate di diversi residenti segnalavano la presenza di un soggetto che gridando percorreva la predetta via prendendo a calci i veicoli ivi parcheggiati.

Giunti sul posto, l’attenzione degli agenti veniva attirata da un capannello di persone che con grida e ampi gesti delle braccia, indicavano l’uomo autore dell’azione di cui sopra che, intanto, si stava allontanando con direzione Galleria Risorgimento. Prontamente individuato il fuggitivo, questo, veniva fermato presso Piazzale della Libertà.

Il soggetto, in preda di un attacco di immotivata violenza e rabbia incontrollata, si rendeva artefice del danneggiamento di alcuni veicoli in sosta e di suppellettili che gli si erano presentati davanti lungo il suo percorso. Inoltre, lo stesso si rendeva responsabile della distruzione del dehor di un esercizio commerciale posto nei pressi.

Nella fattispecie, venivano rotte tutte le fioriere con relativi porta vaso e le griglie di separazione e, il tutto, veniva sparso lungo la pubblica via. L’uomo veniva accompagnato presso gli Uffici della Questura, dove veniva deferito in stato di libertà per Danneggiamento.

Considerando lo stato di alterazione dovuto dall’abuso di alcool nel quale il soggetto versava, sanzionato per ubriachezza, veniva richiesto l’intervento di personale sanitario presso la locale Questura al fine di trasportare il nominato presso il locale nosocomio.



polizia notte

Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2023 alle 19:24 sul giornale del 09 gennaio 2023 - 264 letture






qrcode