contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

La roulotte dove vive è senza luce, acqua e riscaldamento, anziano segnalato dalla Polizia ai servizi sociali

2' di lettura
246

Foto di repertorio

la roulotte è risultata agli operatori un luogo non adatto alla vita quotidiana di un anziano, non essendo fornita di impianto di illuminazione e riscaldamento né delle utenze per acqua corrente. Inoltre, i due vivevano con quattro cani e diversi gatti tenuti in scarse condizioni igieniche

Nel corso della mattinata di ieri, l’equipaggio della Squadra Volanti si portava in un parcheggio pubblico dove era stata segnalata la presenza di una persona anziana in stato di indigenza e scarse condizioni igieniche, presente all’interno di una roulotte.

Sul posto gli agenti constatavano l’effettiva presenza di n. 2 roulotte posteggiate, e si procedeva ad identificare una donna, 50enne, che si trovava all’interno di una delle due vetture, e un anziano signore, pensionato di 83 anni, di fatto senza fissa dimora e domiciliato da mesi nella seconda roulotte segnalata.

L’uomo, il quale appariva lucido e capace, riferiva di vivere nella roulotte in quanto, dopo aver perso tutti i familiari, non poteva sopravvivere altrimenti, avendo a disposizione la sola pensione di invalidità civile. L’anziano signore riferiva inoltre che, benché la donna non fosse legalmente da lui delegata, detta pensione veniva col di lui consenso amministrata dalla stessa al fine di reperire nel vicino supermercato tutto l’occorrente per mangiare, bere e provvedere all’igiene personale.

La donna intanto mostrava agli intervenuti le ricevute di pagamento e gli scontrini conservati, oltre alle ricevute dei prelievi fatti unitamente all’anziano signore presso il vicino ufficio postale.

Tuttavia, la roulotte è risultata agli operatori un luogo non adatto alla vita quotidiana di un anziano, non essendo fornita di impianto di illuminazione e riscaldamento né delle utenze per acqua corrente. Inoltre, i due vivevano con quattro cani e diversi gatti tenuti in scarse condizioni igieniche.

Per tali ragioni, atteso lo stato di grave indigenza in cui versava, gli agenti allertavano gli enti di competenza al fine di provvedere ad aiutare e sostenere l’anziano signore, i quali se ne facevano prontamente carico.



Foto di repertorio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2023 alle 16:41 sul giornale del 10 gennaio 2023 - 246 letture






qrcode