contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: Rreplica dell'amministrazione al comunicato di Federici "Grazie alle Giunte Brandoni e Signorini l'indebitamento è sceso"

2' di lettura
410

Piazza della Libertà. Falconara Marittima

La replica dell'amministrazione di Falconara al comunicato di Franco Federici apparso questa mattina su VivereAncona: "Federici dimentica di specificare che molte opere realizzate dalla Giunta Signorini sono finanziate non con fondi comunali, ma con risorse ottenute grazie a bandi"

Pubblichiamo la replica dell' amministrazione di Falconara al comunicato di Franco Federici apparso questa mattina su Vivere Ancona (Qui il comunicato di Federici) :

La visione di Franco Federici è davvero preoccupante, specie se si considera che è uno degli eredi delle amministrazioni di centro-sinistra e che il partito di cui è espressione si candiderà a governare la città: con le sue parole dimostra di non aver imparato nulla dagli errori del passato. Minimizza sulle opere realizzate dalla Giunta Signorini e prima ancora dalla Giunta Brandoni, che hanno costruito e stanno costruendo nuove scuole, hanno recuperato edifici e ristrutturato parchi e piazze, definisce operazioni di routine interventi come l'asfaltatura di via Flaminia, cui non si metteva mano da decenni. Quando parla del patrimonio composto dagli edifici pubblici non dice che il centrosinistra non li ha mai sottoposti a verifiche (nonostante fosse un obbligo di legge), rischiando di mettere in pericolo chi li utilizzava, come i bambini nel caso delle scuole. Dimentica di specificare che molte opere realizzate dalla Giunta Signorini sono finanziate non con fondi comunali, ma con risorse ottenute grazie a bandi. Forse Federici non ha superato l'idea che le opere possano essere realizzate anche senza contrarre mutui, anzi il merito della Giunta Signorini è stato quello di presentare progetti credibili di valore sociale e tecnico, che sono riusciti a ottenere finanziamenti senza pesare sulle casse comunali e quindi sui cittadini. Grazie al Pnrr, per esempio, sono stati ottenuti fondi per riqualificare e mettere a disposizione della città l'ex Garage Fanesi, storica incompiuta, edificio pagato a peso d'oro. Rispetto ai mutui lasciati in eredità dalle giunte del centro-sinistra Federici mistifica ancora una volta la realtà: certo che la Giunta Brandoni prima e la Giunta Signorini poi sono intervenute per gestire l'indebitamento, ma quando il debito di partenza ammonta a ben 90 milioni di euro non ci sono rinegoziazioni che tengano, perché l'importo sarà comunque eccessivo rispetto a una popolazione di 26mila abitanti come quella di Falconara. Grazie alle Giunte Brandoni e Signorini l'indebitamento è sceso a 45milioni, ma questo risultato è stato raggiunto a prezzo di grandi sacrifici, perché ogni anno il Comune ha dovuto impiegare 2,5 milioni per pagare quota capitale e interessi, cifra che nel 2023 salirà a oltre 3,5 milioni”



Piazza della Libertà. Falconara Marittima

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2023 alle 16:03 sul giornale del 11 gennaio 2023 - 410 letture






qrcode