contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Il fatturato dei giochi è aumentato di oltre 2 miliardi di euro rispetto all'anno scorso

3' di lettura
56

Aumentato di oltre due miliardi di euro rispetto al 2021, è il fatturato dei giochi. Queste sono le notizie che arrivano dal ministero dell’Economia e delle finanze, nel Bollettino ufficiale delle entrate erariali. Questo bollettino si riferisce al periodo tra gennaio e novembre 2022. Più nel particolare, le entrate totali relative ai giochi, ovvero quelle entrate che includono varie imposte classificate come entrate erariali sia dirette che indirette.. esse sono risultate pari a 13.153 milioni di euro. Prendendo in considerazione solo una parte di queste entrate erariali, ovvero le imposte indirette, il gettito delle attività di gioco, ovvero le entrate relative a lotto, lotterie ed altre attività di gioco, è pari a 12.529 milioni di euro. 

Le entrate dell’ambito del gioco d’azzardo hanno subito un aumento piuttosto ingente negli ultimi due anni, e questo aumento potrebbe essere relativo o comunque dipendente da svariati fattori, che vedremo nel corso di questo articolo. L’ambito del gioco d’azzardo non è un ambito che esiste parallelamente al resto, ma è invece intrecciato nel nostro tessuto sociale, nella nostra economia e nella nostra cultura e tradizione.

Le Ragioni Dietro a questo aumento

Nell’arco temporale menzionato nel paragrafo precedente, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 486.016 milioni di euro. Questo ammontare ha subito un aumento di 44.539 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno, solamente dell’anno precedente, ovvero nel 2021. Questo significativo incremento di gettito registrato nel periodo in esame, ovvero tra gennaio-novembre, può essere dipendente da vari fattori, principalmente tre: il trascinamento degli effetti positivi sulle entrate che si sono determinati a partire dal 2021, dal decreto Rilancio e dal decreto Agosto.

Questo articolo parlerà delle entrate erariali e di come siano aumentati i guadagni del gioco pubblico lecito, argomento che va a toccare anche l’aspetto della legalità dei casinò in Italia.I decreti che nel biennio 2020-2021, hanno disposto proroghe, sospensioni e ripresa dei versamenti tributari ed infine, dagli effetti dell’incremento dei prezzi al consumo che hanno influenzato, con accento particolare sulla crescita del gettito dell’Iva. Le entrate tributarie calcolate nel mese di novembre sono state pari a 69.737 milioni di euro, con un aumento di 6.074 milioni di euro, ovvero del 9,5 percento rispetto allo stesso mese dell’anno 2021.

Imposte Dirette ed Indirette

Per quanto riguarda le importa dirette, nei primi undici mesi del 2022, esse hanno dimostrato un aumento di 23.938 milioni di euro, ovvero un aumento del 9,8 percento. Il gettito dell’Irpef ha invece registrato un incremento di 6.576 milioni di euro, ovvero pari al 3,6 percento. Particolarmente, le ritenute che sono state effettuate sui redditi dei dipendenti del settore privato, esse hanno subito un incremento di 1.132 milioni di euro, ovvero pari al 1,5 percento. Oltretutto, significativi incrementi di gettito sono stati registrati anche in altri tipi di imposta, ovvero le imposte sistutive sui redditi da capitale e plusvalenze, imposte sostitutive sul valore attivo fondi pensione e gettito dell’Ires.

Per quanto riguarda le imposte indirette, esse hanno anche registrato un incremento di gettito di 20.601 milioni di euro, ovvero pari al 10,5 percento. A contribuire a questo andamento positivo è stata l’Iva, con un aumento di gettito di 20.924 milioni di euro, ovvero pari al 16,6 percento. Questi risultati sono legati in larga parte all’aumento del prezzo del petrolio, che è anch’esso in crescita. L’aumento del prezzo dei carburanti non ha avuto solo effetti di crescita però, esso ha infatti influenzato pesantemente le spese delle famiglie italiane e di tutto coloro che hanno bisogno di utilizzare la macchina o il riscaldamento frequentemente.



Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2023 alle 22:00 sul giornale del 20 gennaio 2023 - 56 letture



qrcode