contatore accessi free

Minaccia il gestore del negozio di telefonia per i problemi sulla linea, fermato dalla Polizia

2' di lettura Ancona 17/02/2023 - Il responsabile del negozio riferiva che poco prima era giunto un uomo, con la fidanzata e con un cane di grossa taglia, che lamentava di aver subito un danno in merito l’attivazione di una sim. Il cliente, in modo irruento chiedeva l’immediata risoluzione del problema minacciando, altrimenti, di danneggiare il locale

Nella mattinata di martedì, la Squadra Volanti si recava presso un centro di telefonia all’interno di un centro commerciale, dove era stata segnalata una persona molesta che aveva dato in escandescenza.

Sul posto, i poliziotti prendevano contatti con il responsabile del negozio il quale riferiva che poco prima era giunto un uomo, con la fidanzata e con un cane di grossa taglia, che lamentava di aver subito un danno in merito l’attivazione di una sim.

Il cliente, in modo irruento chiedeva l’immediata risoluzione del problema minacciando, altrimenti, di danneggiare il locale.

Il titolare dava una descrizione dell’uomo e riferiva di aver fatto il possibile per cercare di soddisfare le pretese del cliente ma, considerato l’atteggiamento posto in essere, impaurito che la situazione potesse degenerare, decideva di allertare le Forze dell’Ordine.

Gli agenti effettuavano una perlustrazione all’interno del centro commerciale e poco dopo intercettavano un soggetto che corrispondeva alle descrizioni fornite.

Con non poche difficoltà e dopo numerose richieste di fornire i documenti, l’uomo veniva identificato per un 35enne con a carico numerosi reati contro il patrimonio e diverse inottemperanze dei fogli di via, nonché una nota di rintraccio per la notifica di un provvedimento.

L’uomo dichiarava di aver avuto un diverbio all’interno del negozio a causa della mancata professionalità degli operatori. In sostanza, avrebbero causato la mancata attivazione di due schede SIM, impedendo a lui e alla compagna di esercitare le proprie attività lavorative.

Nel frattempo, infastidito dalla presenza della Polizia, l’uomo poneva in essere una condotta minacciosa e ingiuriosa nei confronti del titolare del centro di telefonia e degli altri operatori del centro, con epiteti offensivi di ogni modo.

I poliziotti interrompevano la condotta violenta e procedevano ad accompagnare il 35enne presso gli Uffici della Questura al fine di procedere con la notifica i rintraccio, invitando il titolare del Centro a sporgere formale denuncia, anche in riferimento al danneggiamento di un cartello pubblicitario in metallo posto all’interno dell’esercizio commerciale.






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2023 alle 08:30 sul giornale del 18 febbraio 2023 - 132 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia ancona, vivere ancona, articolo, aggressione negozio, aggressione baraccola, minaccia negoziante

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dS03





logoEV
logoEV
qrcode