contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Elezioni Falconara: Incontro con i cittadini di Castelferretti del Candidato sostenuto anche dal Terzo Polo Baldassini

3' di lettura
248

Si è svolto venerdì 17 febbraio l’incontro del candidato sindaco Marco Baldassini con in cittadini di Castelferretti. Un circolo Quercetti gremito ha assistito con entusiasmo alla presentazione del comandante navale 46enne, insieme alla ex Dirigente scolastica Maria Ambrogini e alla Dott.ssa psicoterapeuta Francesca Rosati

Dopo l’intervento del vulcanico Baldassini, che ha elencato alcune priorità per la popolosa frazione di Castelferretti, tra cui i temi della viabilità, dei parcheggi, delle piste ciclabili, promettendo l’istituzione del consiglio di quartiere orientato all’introduzione del bilancio partecipato, è intervenuta Maria Ambrogini, rappresentante del Polo dei Riformisti per Falconara che sostiene Baldassini. L’occasione è stata quella di sottolineare che Castelferretti ha molti polmoni verdi che potenzialmente potrebbero trasformarla in un’oasi felice, purtroppo manca la manutenzione, la cura e la protezione del verde. Ha sottolineato che la Legge 113 del 1992 obbliga i sindaci di mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato o adottato; l’attuale Sindaca, dopo aver contrabbandato come suo questo progetto, piantando nell’area verde attorno allo stadio Fioretti, 149 alberi, si è dimenticata della manutenzione e purtroppo questi alberi sono quasi tutti morti.

Dedicare un albero ad ogni nuova vita - ha sottolineato Ambrogini – ha un significato profondo e duplice. Da un lato: è un omaggio all’arrivo di un neonato, una gioia per tutta la comunità, dall’altro rappresenta la consapevolezza che solo attraverso gesti concreti, come la tutela dell’ambiente, lasceremo un futuro migliore alle nuove generazioni. Con lo slogan “Trasformiamo il degrado in decoro” ha stigmatizzato che anche a Castelferretti il decoro è venuto meno perché tra l’altro i bagni pubblici sono stati chiusi, mentre prima erano stati affidati ad una cooperativa che aveva attivato un servizio dignitoso. Approfondita attenzione ha dedicato anche alla cultura e alla scuola come cura delle strutture e qualità dei servizi.

La sanità di prossimità è stata al centro dell’intervento della psicoterapeuta Francesca Rosati, candidata nelle liste civiche di Baldassini, che ha elencato le priorità in materia sanitaria «Avere un assessorato specifico – ha spiegato Rosati – significa occuparsi dei bisogni sociali e sanitari delle persone, individuare le loro necessità, garantire l’integrazione dei servizi e delle risorse evitando le sovrapposizioni, allo scopo di migliorare la qualità di vita dei cittadini.

I Comuni hanno la funzione di fare da ponte tra le esigenze socio-sanitarie dei cittadini e le istituzioni deputate alla programmazione socio-sanitaria». E nel dettaglio, ha parlato delle problematiche legate allo smantellamento del presidio di Castelferretti, «con i servizi Umee, Umea, Adi e centro prelievi che sono in procinto di essere ubicati presso zone limitrofe, con la conseguenza di generare un grande disagio della popolazione locale». Baldassini, a riguardo, ha presentato un’interrogazione il 17 novembre scorso, senza avere risposta dal Comune. Rosati ha parlato anche della chiusura del Centro Alzheimer (2020): «I servizi per gli anziani sono scarsi ed insufficienti per le necessità – ha proseguito – ed è necessario ragionare in un’ottica di ampie vedute di fronte a questo quadro estremamente complesso fatto di luci e di ombre». La volontà della coalizione Baldassini e Polo dei Riformisti è evidente: «Senza tante promesse aleatorie ma concrete ed operative, siamo partiti dall’analisi della situazione del nostro territorio, cercando di individuare gli obiettivi da perseguire e fare una programmazione da attivare e da verificare».




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2023 alle 20:02 sul giornale del 21 febbraio 2023 - 248 letture






qrcode