contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Osteoporosi, donne a rischio: l’8 Marzo all’Inrca con lo screening di prevenzione

1' di lettura
196

Nella Festa delle Donne, un open day all’Inrca di prevenzione dell’osteoporosi. Gli esami verranno effettuati dalle 8 alle 13:30 (20 posti) e dalle 14 alle 19:30 (20 posti) presso il servizio di Radiologia della Montagnola (Edificio C ingresso 4 piano terra)

Nella Festa delle Donne, un open day all’Inrca di prevenzione dell’osteoporosi. È l’iniziativa Mimose Inrca annunciata dal direttore generale Maria Capalbo e da Enrico Paci, direttore del reparto di Radiologia. Per effettuare la Moc (Mineralometria Ossea Computerizzata), esame di cui ci si avvale per valutare lo stato di salute delle ossa, sono previsti 40 accessi diretti con prenotazione telefonica dalle 8.30 alle 13.30 dal lunedì al venerdì (0718003264 - segreteria della radiologia), muniti di impegnativa. Gli esami verranno effettuati dalle 8 alle 13:30 (20 posti) e dalle 14 alle 19:30 (20 posti) presso il servizio di Radiologia della Montagnola (Edificio C ingresso 4 piano terra).

“Questa giornata dedicata ai cittadini, dichiara l’assessore Filippo Saltamartini, ci offre l’occasione di contribuire a diffondere una corretta informazione, spazzando via le principali fake news che circolano su questa patologia, e sottolineare il ruolo strategico della prevenzione. Ora che ci siamo lasciati la pandemia alle spalle dobbiamo riprendere queste buone pratiche di prevenzione, ringrazio INRCA per aver avuto un pensiero rivolto alle donne l’8 marzo”. Capace di determinare la densità minerale delle ossa e quindi la diagnosi precoce dell’osteoporosi, la Moc è utile soprattutto per le donne in menopausa, ritenute i soggetti più a rischio, ma anche in pazienti in trattamento prolungato con determinati farmaci e in quelli affetti da patologie a rischio di osteoporosi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2023 alle 12:34 sul giornale del 03 marzo 2023 - 196 letture






qrcode