contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Poste Italiane sempre più green negli spostamenti nel comune di Ancona

2' di lettura
98

Anche in provincia di Ancona Poste Italiane punta sulla sostenibilità e aumenta il numero dei mezzi per conciliare l’efficienza nel servizio di recapito con le politiche green.

Da oggi anche in provincia di Ancona sono operativi 27 veicoli a basse emissioni che si aggiungono ai 6 tricicli e 4 quadricicli elettrici già presenti sul territorio per la consegna dei pacchi e della corrispondenza.

La nuova fornitura è composta da veicoli a quattro ruote, tra macchine e furgoni allestiti con propulsori endotermici di ultima generazione: metano, motorizzazioni ibride e full electric.

Grazie a questi nuovi mezzi, da oggi anche sul territorio anconetano la posta viaggia completamente “green” durante tutto il processo di recapito. I veicoli prima di entrare a far parte della flotta di Poste Italiane sono stati modificati e resi funzionali alle esigenze del servizio postale; ad esempio, in alcune macchine, il sedile passeggero è dotato di un particolare allestimento per l’alloggiamento delle cassette o di particolari scaffalature per il trasporto dei pacchi. Altri ancora hanno accessori come il sistema Keyless Entry&Start per il riconoscimento a distanza del conducente, che fa sì anche che le portiere e il portellone si sblocchino automaticamente, facilitando il lavoro degli operatori.

Il rinnovo della flotta aziendale in ottica sostenibile è uno degli obiettivi del piano industriale ’24 SI’ dell’Azienda guidata dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante, e proseguirà per tutto il 2023. Al momento sono 13 mila i veicoli green che Poste ha messo su strada, per arrivare nel 2024 ad un totale di 17.000.

Con i nuovi mezzi elettrici, dunque, la mobilità dell’Azienda è sempre più sostenibile, in linea con il piano in materia di sostenibilità ambientale e sociale del Gruppo.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2023 alle 18:17 sul giornale del 11 marzo 2023 - 98 letture






qrcode