contatore accessi free

Il custode del parco gli chiede lo accusa di aver sporcato e lui lo prende a pugni. Intervenuta la Polizia alla Cittadella

Polizia 1' di lettura Ancona 16/03/2023 - Il dipendente comunale veniva preso a pugni dopo aver chiesto ad un uomo se fosse stato lui ad aver abbandonato dei rifiuti in un cespuglio. Sul posto sono intervenute le volanti della Polizia. L’aggredito trasportato al Pronto Soccorso

È stata un’aggressione a pugni al volto quella consumatasi nel primo pomeriggio di giovedì nel parco della cittadella. A essere investito dalla violenza di un uomo di origine nord africana era un dipendente comunale, impegnato nel proprio lavoro di custode presso il parco della Cittadella.

Qui il custode 54enne notava dei rifiuti abbandonati nei pressi di un rifiuto. Poco distante notava l’uomo, al quale chiedeva se fosse stato lui a lasciare i rifiuti nel verde, invitandolo quindi a raccogliere il materiale a terra. L’uomo non gradiva l’accusa e nasceva così un diverbio tra i due, che finiva con il diventare fisico, quando l’aggressore alzava le mani sul dipendente comunale.

Venivano chiamati i soccorsi, il custode riportava quanto avvenuto ai soccorritori della Croce Gialla di Ancona e ai Poliziotti della Squadra Volanti. L’uomo lamentava dolore al volto dove era stato raggiunto dal un pugno, veniva quindi trasportato al Pronto Soccorso di Torrette con un codice di media gravità per essere visitato e medicato.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter





Questo è un articolo pubblicato il 16-03-2023 alle 19:33 sul giornale del 17 marzo 2023 - 472 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere ancona, Parco della Cittadella, articolo, aggressione ancona, aggressione cittadella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dXUD





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode