contatore accessi free

Erano in carcere per spaccio e rapina. Espulsi tre cittadini extracomunitari pericolosi

1' di lettura Ancona 20/03/2023 - I tre riportavano a proprio carico precedenti di Polizia e condanne per trasgressioni ripetute della legge sugli stupefacenti, rapina aggravata, violazione di domicilio, lesioni personali, danneggiamento, minaccia, spendita di moneta falsificata e ripetute violazioni della legge sull'immigrazione

Nei giorni scorsi sono stati accompagnati da personale della Polizia di Stato presso la Frontiera Aerea di Roma-Fiumicino nr. 3 cittadini Pakistani di cui nr. 1 già detenuto presso la Casa Circondariale di Ancona 'Montacuto', altri 2 ristretto presso la Casa di Reclusione 'Barcaglione' e rimpatriati nel loro paese di origine in esecuzione dei provvedimenti di Espulsione Giudiziaria emessi dal Magistrato di Sorveglianza di Ancona.

Gli stessi riportavano a proprio carico precedenti di Polizia e condanne per trasgressioni ripetute della legge sugli stupefacenti, rapina aggravata, violazione di domicilio, lesioni personali, danneggiamento, minaccia, spendita di moneta falsificata e ripetute violazioni della legge sull'immigrazione.

Gli stranieri sono stati rimpatriati, grazie all'attività svolta dall'Ufficio Immigrazione di Ancona coordinato dalla Direzione Centrale per l'Immigrazione, mediante un volo Charter dedicato diretto a Islamabad (Pakistan), partito da Francoforte (Germania).

Si rappresenta che i voli charter per il Pakistan avevano subito una sospensione dovuta alla pandemia e che il volo partito sul quale sono stati imbarcati i tre cittadini di nazionalità straniera, è stato il secondo Charter dedicato organizzato dopo la fine dello stato di emergenza.

Alle stesse operazioni di rimpatrio ha partecipato anche personale in forza presso l'Ufficio Immigrazione di Ancona, munito di abilitazione ministeriale alle scorte internazionali, che ha accompagnato i suddetti stranieri fino in Pakistan.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter





Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2023 alle 19:32 sul giornale del 21 marzo 2023 - 116 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere ancona, espulsioni, articolo, espulsioni ancona, espatriati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dYuD





logoEV
logoEV
qrcode