contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CULTURA
comunicato stampa

Kum! abbandona Ancona, Recalcati "non immaginavo di dovermi congedare in questo modo"

2' di lettura
15604

Il curatore del Festival Kum!, lo psicoanalista e saggista Massimo Recalcati dà l'addio ad Ancona e alla Mole: "Impossibile realizzare Kum! con finanziamenti dimezzati. Non mi sarei aspettato rottura sinergia con il cambio di amministrazione"

Caro Sindaco

mi lega alla vostra terra e alla vostra città un grande affetto che risale ai tempi del mio
insegnamento all’Università di Urbino (svoltosi nella seconda metà degli anni Novanta) e che
non ho mai smesso di coltivare. Kum! è stato un sogno che si è realizzato grazie alla generosità e all’impegno di tutti coloro che in questi anni vi hanno contribuito. Avrei potuto proporre questo festival a Milano o nelle città dove insegnavo, ma ho preferito scegliere Ancona perché mi è sempre parsa la città più giusta per ospitare in un solo magnifico luogo (la Mole) un festival come questo considerato anche il profondo radicamento del mio nome sul vostro territorio. I risultati mi hanno dato ragione e mai avrei pensato che un cambio di amministrazione avrebbe potuto modificare questa sinergia così positiva che si è determinata tra cultura e città. Mi hanno riferito che il nuovo Assessore ha previsto contributi dimezzati rispetto a tutte le richieste provenienti dal mondo della cultura. In questo modo, il budget a noi destinato sarebbe la metà di quello di cui abbiamo necessità per garantire una edizione di Kum! al livello qualitativo di quelle trascorse. Nondimeno, a questo punto sarebbe per noi inopportuno proporre che Kum! possa avanzare richieste di un trattamento privilegiato rispetto a quello che si riserva a tutti gli altri soggetti culturali della città.

Prendendo atto delle vostre scelte politiche di fondo, quindi, e pur comprendendo i problemi
in cui ogni anno versano i bilanci dei Comuni italiani, non posso che ribadire l'impossibilità di
realizzare KUM! ad Ancona. E' un grande dolore personale e, se mi permette, l'esito di una
scelta politica miope, considerando il prestigio e l’indotto che negli anni Kum! ha reso alla
città di Ancona. Per non parlare del suo lavoro capillare nelle scuole e sul territorio per
diffondere la laicità della cultura come antidoto preventivo per le nuove generazioni nei
confronti della sirena terribile delle cattive pratiche.

Dopo la nostra positiva conversazione telefonica, non immaginavo di dovermi congedare in questo modo, avrei preferito proseguire il cammino di KUM! alla Mole, per il bene della città e delle Marche, ma ad oggi questo è davvero impossibile.
Con i miei migliori pensieri e con la massima solidarietà per il suo importante lavoro di
governo della città

Suo
Massimo Recalcat

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2023 alle 16:42 sul giornale del 03 agosto 2023 - 15604 letture






qrcode