contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Cammina sul bordo del precipizio minacciando di gettarsi. Uomo salvato dalla Polizia la Parco del Cardeto

2' di lettura
336

volante polizia notte

Il rumeno di 34 anni camminava nervosamente sul parapetto del rudere, minacciando più volte di gettarsi nel vuoto e riferendo che la sua vita non aveva più senso ed era inutile continuare a vivere

Tragedia sfiorata nella notte tra lunedì e martedì nel suggestivo scenario del Parco del Cardeto. A salvare un vita la pronta risposta degli operatori della Polizia di Stato che ha evitato il consumarsi di un tentativo di suicidio. L'intervento tempestivo e coraggioso ha permesso di salvare la vita di un uomo che aveva manifestato l'intenzione di gettarsi dalla falesia del Guasco.

Verso le 3.30 del mattino, la centrale operativa della Polizia di Stato ha ricevuto una chiamata di soccorso da parte di un cittadino preoccupato che aveva riferito di un individuo che manifestava intenzioni suicide all'interno del Parco del Cardeto.

Gli agenti si sono precipitati sul luogo, attuando una rapida perlustrazione dell'area per individuare l'uomo. Grazie a un costante contatto telefonico, è stato possibile instaurare un dialogo con il soggetto, che si trovava in un pericolante edificio inaccessibile al pubblico, tra il "Cimitero degli ebrei" e il faro. L'uomo, un cittadino rumeno di 34 anni con un passato penale, sembrava essere in uno stato di alterazione psicofisica, forse a causa dell'abuso di alcol e sostanze stupefacenti.

La situazione è diventata sempre più critica quando l'uomo si è posizionato sul parapetto dell'edificio, minacciando di gettarsi nel vuoto. Gli agenti, alcuni dei quali sono riusciti a superare le difficoltà del terreno, hanno cercato di stabilire un contatto verbale con lui, dimostrando notevole coraggio e dedizione. Durante i momenti di tensione, il soggetto ha più volte espresso il suo disperato stato d'animo, sottolineando che la sua vita non aveva più senso.

Grazie all'azione coordinata e risoluta degli agenti, è stato possibile accedere all'uomo e, superando non poche difficoltà, trarlo in una posizione di sicurezza, lontano dal pericolo di caduta. Il personale sanitario è stato chiamato per fornire le cure necessarie e il cittadino è stato successivamente trasportato presso il locale nosocomio, dove riceverà l'assistenza e il supporto di cui ha bisogno.

Questa vicenda drammatica mette in luce l'importanza delle forze dell'ordine e dei servizi di emergenza nel preservare la vita umana e nel fornire supporto a chi si trova in situazioni di disagio e vulnerabilità. La pronta risposta e l'abilità dimostrata dagli operatori della Polizia di Stato hanno dimostrato ancora una volta il loro impegno nel garantire la sicurezza e il benessere della comunità.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


volante polizia notte

Questo è un articolo pubblicato il 08-08-2023 alle 17:47 sul giornale del 09 agosto 2023 - 336 letture






qrcode